Monterosso Almo

Anche a Monterosso impazza la protesta

Gruppi spontanei composti da artigiani, commercianti, pensionati e cittadini disoccupati hanno creato dei presidi all’ingresso del paese. Compatti e decisi le migliai di manifestanti presenti urlavano : ” Giarratana e Monterosso Almo dicono basta!!!!, dobbiamo essere uniti contro la crisi, uniti per lo sviluppo, uniti contro le mafie , basta a nuove tasse .” A Giarratana già da oggi tutte le attività commerciali, artiginali e dei servizi hanno aderito nella totalità allo sciopero generale indetto. A Monterosso Almo nella giornata di venerdì 20 gennaio la serrata sarà totale, chiusi panifici, bar, generi alimentari ed ogni altra attività commerciale ed artigianale. Una lotta pacifica e democratica dove non si tollererà alcun attegiamento sconsiderato delle possibili teste calde. Il portavoce del movimento spontaneo e popolare giarratanese ” ” Onda d’Urto” , Salvatore Azzaro, maresciallo dei carabinieri in pensione di Giarratana, presente alla manifestazione di giovedì mattina (19.1)ha ribadito ” che i siciliani pretendono che i diritti dei cittadini tutti siano rispettati. Non vogliamo più sopravvivere ma vogliamo solo vivere onestamente del nostro lavoro per creare un fututo migliore per i nostri figli. Un ringraziamento va alle forze dell’ordine presenti per il loro lavoro duro e pericolo a difesa dei cittadini . Un ringraziamento va anche al vice sindaco di Monterosso Almo Gaetano Dibenedetto ed al Presidente del Cosiglio Comunale di Monterosso Almo Salvatore Pagano, per la loro solidarietà e la loro presenza tra i lavoratori ed i cittadini tutti. Intanto scarseggiano i beni di prima necessita. Gli alimentari ancora aperti presi d’assalto per comprare pane, biscotti e latticini, ormai quasi introvabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.