Attualità

Il Codacons promette denunce

In riferimento allo sciopero dei trasporti, tramutatosi in un blocco totale di tutte le attività commerciali dell’isola, il CODACONS annuncia denunce alle  9 Procure della Repubblica siciliane (Catania, Palermo, Messina, Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Enna, Trapani e Agrigento). In attesa degli sviluppi dell’ultima ora,  il CODACONS – affermano Francesco Tanasi e Isabella Altana rispettivamente Segretario Nazionale e Direttore dell’Ufficio Legale – chiede  un intervento dell’Autorità giudiziaria per verificare se lo stato di agitazione sia conforme alla disciplina che lo regola e se sussistono reati inerenti l’interruzione del servizio pubblico o di pubblica necessità. Altresì  il CODACONS chiede che la Magistratura verifichi se all’interno delle organizzazioni che gestiscono tale manifestazione stiano partecipando anche soggetti appartenenti ad associazioni criminali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.