Evidenza

Lombardo: “Stop a disagi, incontrerò tutte le categorie”

 La protesta che la scorsa settimana ha paralizzato la Sicilia è stata ” sacrosanta”. Lo ha affermato  all’Assemblea regionale siciliana il governatore Raffaele Lombardo, che a Roma ha incontrato il premier Mario Monti proprio per discutere del dossier contenente le ‘rivendicazioni’ del movimento Forza d’Urto. Lombardo, dopo aver detto di condividere “le ragioni della protesta e non di aver mai trasferito ad altri responsabilità che sono della Regione” ha rivolto “un fermo invito perché non si trasferiscano i disagi sui siciliani, sulle famiglie e soprattutto sulla produzione agricola, che vedrà  marcire buona parte del prodotto non portato sui mercati”.  Dell’incontro di ieri a Palazzo Chigi con il premier Monti, il governatore ha detto che “abbiamo fatto un buon lavoro”. “E’ stato un confronto serrato  sui diversi punti contenuti in venti schede di cui rendero’ conto tra poco al parlamento siciliano, cioè a tutto il popolo siciliano”. Il governatore ha aggiunto che “nei prossimi giorni incontrerò tutte le categorie per dare chiarimenti nel dettaglio sull’incontro di ieri, dalla garanzia sulla vigilanza e sui controlli per la sicurezza alimentare, argomento su cui occorre una norma per evitare la competizione sleale di alcuni prodotti nocivi provenienti da paesi nordafricani che tagliano fuori dai mercati i nostri prodotti di qualità, ai costi minimi della sicurezza per gli autotrasportatori, agli incentivi sul bonus e alla flessibilizzazione nel pagamento dei tributi delle cartelle esattoriali, al primo punto della protesta di questi giorni”. Per Lombardo “il governo nazionale si e’ mostrato “favorevole” alla rateizzazione dei tributi senza ulteriori sanzioni” e “ha assicurato che probabilmente gia’ nel decreto sulle liberalizzazioni sara’ consentita la dilazione dei pagamenti delle cartelle esattoriali”. Il dibattito parlamentare all’Ars sulla relazione di Lombardo è stato fissato per martedi’ prossimo alle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.