Attualità Evidenza

SERIT: TASSE A RATE IN SICILIA, BASTA UNA RICHIESTA MOTIVATA. Con moduli da scaricare all’interno dell’articolo.

Serit Sicilia, la societa’ che riscuote i tributi, da oggi, per debiti fino a 20mila euro (al netto di interessi, aggio, mora e spese) consente di ottenere la rateazione presentando una semplice richiesta motivata, senza ulteriore documentazione, predisposta sull’apposito modulo, disponibile presso tutti gli uffici e scaricabile dal sito internet www.seritsicilia.it. Per i contribuenti siciliani che hanno debiti oltre i ventimila euro, e’ stato, inoltre, previsto di eliminare il paletto costituito dall’indice Alfa, rendendo dunque possibile ad un numero piu’ elevato di debitori l’accesso al pagamento rateale delle tasse. Serit Sicilia accettera’ le autocertificazioni, anche per l’Isee. Inoltre, i cittadini potranno inviare l’istanza di rateazione da una casella Pec, all’indirizzo maggiorirateazionixx@pec.seritsicilia.it, dove “xx” corrisponde alla sigla della provincia territorialmente competente, evitando code agli sportelli e spese postali per la raccomandata a/r. “Fino a ieri il limite era fissato a 10mila euro: raddoppiare la soglia amplia la platea di beneficiari in Sicilia e semplifica le procedure di ammissione”, spiega il presidente di Serit Sicilia, Benedetta Grazia Cannata. Per debiti non oltre i 20mila euro, il contribuente dichiarera’ sotto la propria responsabilita’ di trovarsi in stato di temporanea obiettiva difficolta’ economica e potra’ beneficiare del pagamento dilazionato, fino ad un massimo di 60 rate di pari importo. La rateazione puo’ essere concessa anche quando Serit Sicilia ha gia’ avviato azioni cautelari (ipoteche, fermi amministrativi) ma i titolari di rateazione in regola con i pagamenti potranno ottenere la revoca del fermo amministrativo della vettura e anche dell’ipoteca. La valutazione dei provvedimenti – precisa Cannata – e’ orientata ad agevolare il cittadino e l’impresa che intendano regolarizzare la propria posizione debitoria”. Per i debiti che superano i 20mila euro si puo’ arrivare a 72 rate di pari importo. Modalita’ e criteri di accesso cambiano a seconda che si tratti: di una persona fisica o di una ditta individuale in regime di contabilita’ semplificata; di una persona giuridica (societa’ di capitali, cooperativa, mutue assicuratrici, consorzi con attivita’ esterna); societa’ di persone in regime di contabilita’ ordinaria o in contabilita’ semplificata, ditte individuali in contabilita’ ordinaria, associazioni riconosciute e non, fondazioni non bancarie, comitati, enti ecclesiastici e consorzi per il coordinamento della produzione e degli scambi. Nel primo caso, la temporanea situazione di obiettiva difficolta’ va dimostrata mediante autocertificazione Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Per le societa’ di cui al secondo punto, invece, la dimostrazione del requisito e’ affidata all’indice di liquidita’, impiegato dagli analisti di bilancio per capire se l’impresa e’ in grado di far fronte agli impegni finanziari. Se l’indice di liquidita’ risulta minore di 1, Serit Sicilia procede al successivo calcolo dell’indice alfa, solo per determinare il numero di rate concedibile, dividendo il debito complessivo per il valore della produzione e moltiplicando il risultato per 100. Infine, per le societa’ di persone in regime di contabilita’ ordinaria o in contabilita’ semplificata, non obbligate alla redazione del bilancio, si richiedono l’autocertificazione dell’indice di liquidita’ e del totale di ricavi e proventi da parte del legale rappresentante e altri documenti.

MODULI SCARICABILI

IstanzaMRimportifinoa10000_1

IstanzaMRimportisuperioria10000Ditteindividuali_2

IstanzaMRimportisuperioria10000Societadicapitali_3

IstanzaMRmportisuperiori10000Socdipersoneordinaria_4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.