Attualità Evidenza Scicli

Armando Cannata, candidato sindaco. Come avevamo già previsto in un precedente articolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ieri sera, durante la riunione del Coordinamento del Circolo del Partito Democratico di Scicli, l’assemblea si è riunita per scegliere il candidato sindaco del Partito.

La riunione partecipata dalla presenza di tutti i componenti del coordinamento, dei consiglieri comunali e del consigliere provinciale del PD, nonché dell’ex sindaco Falla ha calorosamente confermato la proposta della Segreteria del PD che aveva indicato l’ing.Armando Cannata da come candidato Sindaco della città di Scicli. Una naturale evoluzione, quella dell’ing. Cannata, che è stato da sempre protagonista in città, non solo a livello politico, ma anche per il suo impegno sociale e civile.

Il PD ritiene comunque ancora in pista una evoluzione verso l’unione del centro sinistra, rimane disponibile al dialogo costruttivo con chi vorrà confrontarsi democraticamente e solo dopo il PD inviterà la città alla presentazione ufficiale della candidatura per parlare con i cittadini riguardo la situazione politica locale, spiegando le ragioni del fallimento del governo di centro-destra ed esponendo le proposte per un rilancio della città e un cambio di rotta della politica locale.

 

 

 

Precedente pezzo pubblicato il 2 marzo

Scicli. Il Partito Democratico nella scelta del candidato sindaco dovrebbe utilizzare lo “strumento” delle elezioni primarie. A Scicli l’uso del “condizionale” è d’obbligo. Perché? Far scegliere gli elettori è un metodo di grande democrazia ma, al tempo stesso, è un rischio perché a vincere potrebbe essere un candidato non gradito da “qualcuno”. Il vero problema però è che le primarie, per statuto, andrebbero fatte.

“Vengono in ogni caso selezionati con il metodo delle primarie i candidati alla carica di Sindaco, Presidente di Provincia e Presidente di Regione”. (Frase tratta dallo statuto).

L’impressione è che a Scicli, per il Pd, la paura è che a vincere le primarie potrebbe essere il prof. Enzo Giannone (dirigente scolastico del Cataudella). Meglio allora non seguire lo statuto e scegliere un candidato diverso, imponendolo, senza farsi condizionare dalla “volontà popolare”, considerando, in questo modo, gli elettori del centrosinistra non in grado di decidere cosa è meglio per Scicli. Probabilmente si tratta solo di una previsione errata e le primarie si svolgeranno regolarmente. La scelta operata dai vertici di candidare direttamente Armando Cannata potrebbe essere dunque solo fantasia. Lo sapremo nei prossimi giorni.  (red)

 

E’ possibile scaricare lo statuto

Statuto-PD

 

4 thoughts on “Armando Cannata, candidato sindaco. Come avevamo già previsto in un precedente articolo.”

  1. Sono un iscritto al PD. Concordo con l’articolo. Enzo Giannone è il migliore candidato possibile del centrosinistra e dentro il PD hanno paura di lui alle primarie. Ma così il centrosinistra perde.

  2. E’ una vergogna per la sinistra sciclitana che il suo più autorevole rappresentante non sia candidato immediatamente a sindaco della città. Per la sua autorevolezza avrebbe grandi consensi da tutte le parti, anche dal centro e dall’UDC.

  3. Ma comu si fanu i sindaci? Tutti oggi a Scicli dicono ca u Presidi Giannone è il migliore e oggi vincente e il centrosinistra non lo candida??? Cosi re pazzi!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.