Attualità Evidenza Ragusa

Scicli: il centrosinistra deve consentire lo svolgimento delle primarie. Interviene il Movimento Città Aperta.

                              

                     MOVIMENTO POPOLARE “CITTA’ APERTA”

SCICLI

COMUNICATO STAMPA

Dopo aver provato a coinvolgere diversi movimenti e liste civiche in un percorso politico unitario con le forze politiche riformiste del centrosinistra, prendiamo atto dell’impossibilità di portarlo avanti per una serie di differenze che rendono al momento inconciliabili le posizioni delle parti in campo. Innanzitutto la pregiudiziale politico morale – peraltro del tutto legittima – di parte di alcune forze nei confronti di altre, in particolare della lista “Scicli Bene comune” verso l’MPA. Pregiudiziale legittima ma che si potrebbe estendere, con analoghe motivazioni, anche nei confronti del. Partito democratico per aver tenuto atteggiamenti simili all’MPA.

Poi la mancanza di una comune volontà di costruire un forte progetto unitario che assuma vita attraverso un programma di riforme e di cambiamenti seri, reali e realizzabili.

 Infine e soprattutto l’incapacità del Partito democratico di portare avanti con coerenza la linea, evidentemente sostenuta dallo stesso PD solo a parole e strumentalmente, di voler utilizzare le primarie come momento essenziale per una svolta per questa città, dopo anni di buio amministrativo, finalizzato anche al ricambio dei gruppi dirigenti, così come sta avvenendo in tante città d’Italia e della Sicilia, a partire da Palermo.

La paura di confrontarsi in uno scenario democratico aperto quale quello garantito dalle primarie, rappresenta già a priori una gravissima sconfitta per il Partito democratico di Scicli.

E probabilmente è anche  il frutto di accordi sottobanco degni delle peggiori stagioni della politica del passato, che porteranno il PD – perdente al primo turno – a fare accordi al ballottaggio con pezzi del centrodestra e con candidati sindaco con i quali a parole si dice che non si vuole avere niente a che fare.

Siamo molto delusi, e percepiamo che con noi lo sono molti cittadini: si aveva e si ha la grande occasione di costruire un’alternativa forte e credibile, partendo dalla città e dai cittadini. E non lo si è voluto fare, facendo prevalere i vecchi interessi di parte se non di “piccoli orticelli”.

Se tali condizioni dovessero significativamente mutare, daremo il nostro contributo. Accettando ogni forma di confronto democratico, trasparente ed aperto alla città.

In caso contrario, Noi non ci stiamo.

Gli sciclitani hanno il diritto di vivere in una città normale. Scicli ha già patito abbastanza e mai come oggi ha bisogno di serietà, responsabilità e credibilità.

Purtroppo non ritroviamo queste caratteristiche in alcuni interlocutori con cui ci siamo confrontati in queste settimane.

Per questi motivi, con la coerenza e trasparenza che ci contraddistingue da sempre, non potendo rinunciare alle nostre convinzioni orientate nella direzione della sensibilità critica verso il cambiamento, della partecipazione e dell’apertura democratica, scegliamo di continuare ad agire sul terreno che ci è stato e ci è proprio, ovvero quello dell’impegno civile e sociale  –  libero da ogni forma di condizionamento –  al servizio della comunità.

Scicli, 05/03/2012

Il Comitato direttivo

7 thoughts on “Scicli: il centrosinistra deve consentire lo svolgimento delle primarie. Interviene il Movimento Città Aperta.”

  1. Finalmente qualcuno che parla con chiarezza e dice quello che bisogna dire. Bravi e coraggiosi, quello che ci vorrebbe oggi a Scicli

  2. Cannata è una persona seria ma si dovrebbe dare la possibilità di scegliere. Io sono un’elettrice del centrosinistra e voglio dire la mia. Sarebbe bello per la città. Per quanto mi riguarda è scandaloso che oggi si tenga fuori dal confronto il Preside Giannone, la persona più autorevole e competente del centrosinistra a Scicli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.