Attualità Evidenza

250.000 EURO DI MULTA AD UNA NOTA COMPAGNIA TELEFONICA

Per avere ostacolato il diritto di recesso e non aver dato ai consumatori/utenti informazioni chiare e precise sulle modalità con cui richiedere la cessazione dei servizi di telefonia fissa e Internet, l’Antitrust ha elevato una sanzione per un totale di 250.000 euro a TeleTu per pratica commerciale scorretta. La multa è scattata a seguito di numerose segnalazioni che i consumatori hanno inoltrato, dal gennaio 2010 al gennaio 2012. L’Antitrust ha spiegato, nelle motivazioni della sanzione, che, in un numero rilevante di casi, i consumatori, nonostante l’invio della lettera raccomandata A/R per comunicare la loro volontà di recedere dal contratto o da un singolo servizio, hanno continuato a ricevere da Tele Tu fatture e solleciti di pagamento anche accompagnate da “minacce”da parte di società di recupero crediti. La società TeleTu ha inoltre posto in essere comportamenti ostruzionistici nella gestione dei rapporti con i consumatori intenzionati a recedere dal contratto. Questo recentissimo provvedimento sanzionatorio dimostra come siano operativi controlli sempre più attenti da parte delle Autorità competenti, ma come sia indispensabile la collaborazione e la segnalazione dei casi anche da parte dei consumatori, al fine di far valere la proprie ragioni e la propria tutela in modo ancora più efficace. “Per Confconsumatori – dice Samantha Nicosia- responsabile provinciale dell’organismo – la battaglia non finisce qui!i consumatori infatti, hanno sempre il diritto ad essere tutelati da abusi e forzature nonché da pratiche commerciali ingannevoli e/o aggressive delle quali sono spesso vittime anche inconsapevoli”- .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.