Attualità

“ABUSIVISMO NEL SETTORE DEI PITTORI EDILI DI SCICLI”, la Cna chiede un incontro con il commissario straordinario

Nelle ultime settimane sono stati completati i lavori di numerosi alloggi di edilizia residenziale costruiti tramite cooperative con l’ausilio del contributo regionale. Alcuni pittori edili sono stati chiamati per la stesura di preventivi legati all’effettuazione di interventi specifici. Al momento, però, ad effettuare i lavori sono imprese che operano in modo del tutto abusivo. Accade a Scicli dove la Cna territoriale ha riunito in assemblea i pittori edili. All’incontro hanno partecipato il presidente Cna Scicli, Guglielmo Trovato, il responsabile organizzativo, Franco Spadaro, e il presidente provinciale dell’Unione Cna Costruzioni, Bartolomeo Alecci.

“L’episodio con cui stiamo facendo i conti in queste ultime settimane – dichiara Trovato – è la classica goccia che fa traboccare il vaso. Non è più possibile andare avanti in questo modo. Tra l’altro, i pittori edili che hanno partecipato all’assemblea hanno denunciato che i protagonisti di questa malsana pratica sono i rappresentanti di imprese abusive oltre ad impiegati pubblici con il doppio lavoro. Ma è ovvio che non si può fare a meno di sottolineare che ci sono anche imprese edili che, all’interno dei propri cantieri, fanno effettuare interventi specifici, sempre nel settore della pitturazione, ad imprese irregolari. Per non parlare di alcuni tecnici che non sempre controllano i requisiti delle ditte a cui assegnano le opere”. L’assemblea ha dato mandato alla Cna di chiedere un incontro con il commissario straordinario del Comune di Scicli affinché si possa individuare una soluzione per venire a capo di questo devastante fenomeno. La Cna ha altresì chiesto che al confronto possa partecipare il comandante della Polizia municipale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.