Cultura

Lissandrello interpreta Giotto

[frame src=”http://www.ragusatg.it/wp-content/uploads/2012/03/Amedeo-Fusco-e-Giovanni-Lissandrello.jpg” width=”120″ height=”120″ align=”left” style=”3″ linkstyle=”pp” preload=”yes”]

Le opere del maestro Giovanni Lissandrello da domani e sino al 25 marzo ad Assisi. I lavori che hanno caratterizzato la mostra “Lissandrello interpreta Giotto su tavole antiche”, che sono state ospitate a Ragusa nello spazio espositivo “Il chiodo”, per un evento artistico unico nel suo genere in Sicilia, che non a caso, di recente, ha avuto l’onore di fregiarsi di una serie di passaggi televisivi a livello nazionale, tra cui per ultimo un servizio trasmesso dal Tg1, potranno essere ammirati nella sala espositiva di via Sant’Agnese nel contesto di “Assisinarte”. Con l’organizzazione di Amedeo Fusco, il maestro ragusano avrà l’opportunità di fare apprezzare ad un pubblico ancora più vasto gli elementi caratteristici di questa sua speciale produzione che si ispira ad uno dei più grandi pittori della storia dell’arte italiana, Giotto. La grande attenzione che l’appuntamento artistico ha ricevuto in Sicilia sono anche il frutto della notevole azione di promozione e dello sforzo organizzativo che Amedeo Fusco ha cercato di portare avanti, intessendo rapporti proficui che hanno consentito di proiettare verso un sicuro successo la suddetta esposizione destinata a diventare un’occasione di apertura verso nuovi scenari per i movimenti artistici della provincia di Ragusa. “Abbiamo lavorato parecchio – dice Fusco – e alla fine i risultati sono arrivati. Essere riusciti ad ottenere l’interessamento del Tg1 per un evento artistico tenutosi nell’estremo Sud della Sicilia per noi è motivo di grande soddisfazione”. Lissandrello, con le sue opere, ha dimostrato di essere parecchio ammirato. E non è un caso che, subito dopo Assisi, i lavori del maestro Lissandrello saranno in esposizione anche a Bergamo e ad Atene. Per ulteriori informazioni è possibile collegarsi sul sito www.amedeofusco.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.