Attualità

Primo elenco dei danni in Provincia.

Danni ingenti in provincia di Ragusa per il maltempo che sta interessando la Sicilia orientale con pioggia e forti raffiche di vento. Tutte le unita’ dei vigili del fuoco del comando provinciale di Ragusa e dei distaccamenti di Modica e Vittoria sono impegnate in decine di interventi a causa di tetti scoperchiati, cornicioni pericolanti, allagamenti di scantinati. La Protezione civile consiglia di non spostarsi dalle proprie case. A Ragusa sono stati chiusi il palazzetto dello sport e un paio di palestre per infiltrazioni d’acqua e vetrate lesionate da oggetti trasportati dal vento. Diverse strade del centro urbano del capoluogo sono state chiuse per la presenza di alberi sulla carreggiata. Sono state danneggiate alcune auto per oggetti caduti dai tetti. Per le avverse condizioni meteo e’ stato rinviato il congresso provinciale del Pdl che dove tenersi stamattina alla Scuola dello sport. A Modica, in contrada Quartarella, un capannone e’ stato interamente scoperchiato dal vento, mentre a Pozzallo, nella notte, nella zona del porto, un palo della luce si e’ abbattuto andando a finire sopra un’autovettura. A Comiso e’ stato scoperchiato dal vento un capannone in contrada Bellona. A Scicli i danni maggiori sono stati causati da alcuni massi che si sono staccati da un costone roccioso andando a finire in strada distruggendo un garage. Sempre nello sciclitano, è stata divelta dal vento la copertura di una stazione di servizio. Un incidente stradale, senza conseguenze per le persone, si e’ verificato ad Acate a causa di un albero sulla carreggiata. A Ispica sono stati distrutti dal vento i pannelli fotovoltaici situati sul tetto di una scuola. A Vittoria e a Santa Croce Camerina danni agli impianti serricoli: le coperture sono state lacerate dal forte vento e fatte volare a centinaia di metri di distanza. Praticamente senza soluzione di continuita’, dalla scorsa notte, le chiamate ai Vigili del fuoco. Dalla mattinata di oggi il centralino 112 del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa ha ricevuito oltre 600 telefonate. Numerosissimi gli interventi dei Carabinieri, Polizia, Vigili urbani per portare soccorso a persone rimaste intrappolate all’interno di abitazioni ostruite da fili della luce caduti. L’allarme continuera’ almeno per le prossime 24 ore. E in prefettura e’ e’ svolta una riunione del Centro coordinamento soccorsi: sono stati invitati i sindaci perche’ vengano mantenuti operativi i presidi di pronto intervento, assicurando un costante livello di vigilanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.