Evidenza

Regione Sicilia; basta ai maxi compensi

Basta ai maxi compensi di super burocrati e manager di enti, agenzie, consorzi, istituti e aziende controllate dalla Regione siciliana. Entro Marzo queste società (escluse le aziende sanitarie e ospedaliere) si atterranno alla nuova circolare regionale che fissa i limiti  per le indennità di presidenti e componenti dei consigli di amministrazione e organismi di controllo. I presidenti dei Cda potranno guadagnare al massimo 50 mila euro, ma in alcuni casi non potranno andare oltre i 10mila euro all’anno; per i consiglieri la paga sarà compresa tra 8 e 40mila euro. Più bassi gli assegni di presidenti e componenti degli organismi di controllo: da 5 a 25mila euro per i primi e da 4 a 20mila euro per i secondi. La nuova circolare  limita i benefit dei manager: dal telefonino al pc, dall’auto di servizio all’alloggio. Per calcolare i compensi dei manager l’amministrazione regionale ha creato tre fasce (A, B e C) in cui collocare enti, aziende e agenzie: i criteri sono il patrimonio netto (da meno 2 a oltre 10 milioni), numero di dipendenti (da meno 100 a più di 250) e l’estensione territoriale (regionale, provinciale e comunale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.