Cronaca Modica

Modica, eredità contesa

Il gup ha disposto il duplice rinvio a giudizio per appropriazione indebita e circonvenzione di incapace di A.G., 83 anni, e F.C., 54 anni professione badante, entrambi di Modica. Una  donna di 90 anni, cognata dell´uomo e  non autosufficiente, era assistita dalla F.C. ed era andata a vivere nella stessa casa.  Quando la donna morì si scoprì che la badante era stata nominata sua  erede universale,  l´ 83enne denunciò l´erede per circonvenzione d’ incapace e a sua volta fu denunciato dalla donna per appropriazione indebita, in quanto avrebbe effettuato prelievi di denaro all´insaputa della cognata stessa. I nipoti avevano invano tentato di costituirsi a loro volta parte civile nel procedimento,  ma la richiesta è stata respinta dal gup che ha proceduto al rinvio a giudizio degli imputati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.