Cronaca Evidenza

Giovane extracomunitaria è in gravi condizione al “Maggiore” di Modica dopo un volo di circa sei metri

E’ in gravi condizioni una giovane extracomunitaria che ieri sera è finita col ciclomotore nell’alveo del torrente Modica-Scicli. Per tirarla fuori ci sono voluti i vigili del fuoco. E’ accaduto ieri sera, intorno alle 19,30. Due ragazze minorenni extracomunitarie sono state le protagoniste della vicenda anche se solo una ha riportato ferite. Entrambe erano alla prese con il ciclomotore. La proprietaria si è fatta convincere dall’amica per farle provare la guida del mezzo. . L’amica si è messa alla guida e lei sul sedile posteriore a dare indicazioni. Il luogo prescelto per la pratica è stato individuato in fondo a Viale Medaglie d’Oro, al Largo Gramsci, sicuramente molto spazioso e dove la sera il traffico è limitato. Nei pressi della parte finale, l’amica che era dietro le ha prima suggerito di rallentare, poi l’ha esortata ma la conducente, probabilmente assalita dal panico, ha, evidentemente, sbagliato manovra e anziché decellerare e frenare ha dato più slancio allo scooter che è arrivato a velocità sostenuta e incontrollata fino alla parte finale dell’arteria dove è avvenuto un violento impatto contro l’inferriata. La passeggera è caduta al suolo mentre l’amica che era alla guida è volata giù facendo un salto di circa sei metri, finendo nell’alveo sottostante. Scattati i soccorsi, sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno avviato le procedure per recuperare il ciclomotore, praticamente distrutto, e la vittima mentre giungevano anche l’ambulanza del 118 e gli agenti del Commissariato. La giovane è stata trasferita al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore dove è stata ricoverata in osservazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.