Attualità Modica Scicli

In memoria di Giuseppe Brafa.

Quanti sono i sogni di un bambino di nove anni? Il nostro Giuseppe Brafa, tra i tanti, ne aveva uno, piccolo e generoso: rincorrere un pallone, con i suoi compagni, su un campetto verde. Oggi quel sogno e quel campo hanno visto la luce, all’oratorio dei Salesiani a Modica Alta. Accanto a mamma Concetta e papà Giovanni, i suoi amici hanno “posato” la prima zolla: fra un mese ci si potrà giocare, nel ricordo del suo nome. Un ricordo che, a tre anni dalla tragedia, fa ancora male. A tutti. Questo pomeriggio, però, a quel dolore abbiamo cercato di dare un senso, trasformando le lacrime in sorrisi, la disperazione passata in speranza per il futuro.

Sempre in memoria di Giuseppe Brafa, ieri pomeriggio all’Oratorio dei Salesiani – con l’assessore all’Ambiente Spadaro, l’assessore ai Servizi Sociali Giurdanella e alcuni membri del Comitato di Modica Alta – il sindaco Antonello Buscema ha visionato  i lavori che le scuole del quartiere (materne, elementari e medie) hanno realizzato per il concorso “Sogno Modica Alta”. Un modo geniale, creativo, fantasioso e pratico allo stesso tempo, per lasciare ai nostri ragazzi la parola su come immaginano e desiderano la nostra città. A noi ora tocca non deludere le loro aspettative: i loro sogni sono la nostra responsabilità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.