Politica

Monte si dice soddisfatto della sua campagna elettorale

Il candidato a Sindaco di Pozzallo di UDC-CITTA’COMUNE-GENERAZIONE Raffaele Monte interviene sul momento politico che la città marinara vive a pochi mesi dall’elezione.
“Sono soddisfatto afferma Raffaele Monte del lavoro svolto fin ora. La mia è una candidatura che giorno dopo giorno cresce in città soprattutto tra i giovani. Abbiamo incontrato tanta gente ed ascoltato le loro esigenze e soprattutto la voglia di cambiamento che è tanta. Da quando questa avventura è iniziata ci sono stati vari incontri per toccare tanti punti. Sviluppo Occupazione e lavoro, Sicurezza, Risanamento Economico, Welfare, Giovani, Cultura, Benessere attorno a questi temi si sta sviluppando la bozza di programma che intendo presentare ai cittadini. L’adesione al nostro progetto di altri due Consiglieri Comunali ma anche di tanta gente semplice desiderosa di scommettersi per il proprio paese senza chiedere ne tanto meno ricevere nulla in cambio sono altri ingredienti per un percorso di grande soddisfazione. Sono state già individuate alcune azioni di intervento per migliorare la qualità di vita di tutti i cittadini: Mappatura e vendita di beni di proprietà del comune non utilizzati e non strategici per risanare le casse comunali. I beni venduti saranno vincolati alla creazione di strutture ricettive capaci di generare nuovi flussi turistici e creare più occupazione stabile nel territorio; Creazione di un consorzio turistico tra i vari operatori e riorganizzazione della rete dei Bed and Breakfast attraverso il progetto di Città Albergo; Riqualificazione e manutenzione delle aree ludiche per i bambini; Adeguamento delle strutture dove i ragazzi possono suonare, cantare, fare sport e altre attività culturali; Maggiore sostegno ai giovani che intendono avviare un’attività con la detassazione delle imposte comunali; L’accreditamento delle cooperative per migliorare la qualità e la gestione ei servizi alla persona. L’utilizzo di energie alternative per il risparmio energetico.
Ma alla base di tutto, ne sono fortemente convinto, deve esserci la partecipazione alla vita attiva della città da parte dei cittadini oggi fortemente sfiduciati. C’è un solo modo per garantire ai cittadini un vero modello di civiltà e di sviluppo: Quello dei fatti! Quello della verità dei fatti che non dovrebbe morire come al solito all’indomani di ogni consultazione elettorale. Quello della vera democrazia civile. Occorre cambiare la mentalità direttamente alle radici con programmi sani, seri e prospettive davvero innovative, – continua Monte – non si può e non si deve approfittare ripetutamente della buona fede della gente. A maggio, comunque, gli elettori hanno il diritto/dovere di scegliere e, se ne hanno il coraggio, possono decidere ancora una volta se continuare ad abbassare la testa per sempre oppure svegliarsi da un lungo sonno e reagire con orgoglio e dignità alla misera cultura delle facile promesse e puntare su un progetto giovane diverso alternativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.