Attualità

Fabrizio Bosso & Friends: un’intensa serata di jazz al Millennium Club di Scicli

Presenza di pubblico da record giovedì al Millennium Club di Scicli, l’arrivo del trombettista Fabrizio Bosso ha richiamato un pubblico qualificato ed esigente che ha potuto apprezzare le gesta di uno dei nomi più importanti del jazz italiano. La consueta cornice di raffinata accoglienza, arricchita dalle esclusive degustazioni, sempre più intriganti e godibili, per la varietà, la qualità, e l’originalità delle pietanze, a cui ci ha oramai abituati lo staff del locale, ha costellato i momenti immediatamente precedenti l’inizio dei due set. Poi la ribalta della sala d’ascolto si è illuminata e presentati come sempre dal direttore artistico della rassegna, il contrabbassista Alberto Fidone, sono apparsi sulla scena: il pianista Giovanni Mazzarino, il contrabbassista Riccardo Fioravanti, il batterista Mimmo Cafiero e Fabrizio Bosso alla tromba. L’attacco è stato fulminate in pieno stile hard bop, un inizio che ha immediatamente innalzato il tono della serata, Bosso si è subito mostrato in gran vena, liberando già da subito tutta la sua energia jazz senza costrizioni o limitazioni di sorta. Una gran bella sorpresa per molti abituati ad ascoltarlo in frangenti assolutamente avulsi dal genere afroamericano in cui spesso viene coinvolto, per dispensare i suoi sofisticati e sinuosi fraseggi a beneficio di altri musicisti o interpreti. Una gran bella sorpresa anche per qualche purista abituato a pensare, a torto, che il trombettista fosse più che altro un sideman di grande e riconosciuto valore. Invece Fabrizio ieri al Millennium ha dimostrato anche di poter guidare, da leader, uno stupendo quartetto composto da musicisti di assoluto valore che lo hanno affiancato condividendone ogni sfaccettatura espressiva, assecondandolo nel suo variegato girovagare in ambiti e climax jazzistici. Tutto questo ha dato vita ad un esclusivo interplay fra i quattro protagonisti denso di complicità e divertimento con momenti inebrianti che hanno reso l’atmosfera della sala d’ascolto del locale veramente speciale. Quattro musicisti che si sono espressi variegando la tipologia dei brani proposti quasi a voler dare una panoramica completa delle varie diramazioni che hanno caratterizzato, nel tempo, lo sviluppo della musica jazz: dal hard bop al mainstream passando per il sempre dirompente bebop e senza dimenticare l’intramontabile swing di New Orleans. Trame intense in cui ognuno di loro ha avuto spazio e modo di mettersi in evidenza secondo gli stilemi di un genere, quello jazz, che si dimostra sempre più apprezzato da ogni tipo di pubblico soprattutto quando a proporlo sono musicisti come l’arguto e appassionato Giovanni Mazzarino, il raffinato e monumentale Riccardo Fioravanti, l’esuberante e instancabile Mimmo Cafiero: amici e compagni di scena al Millennium Jazz Club di un versatile e sorprendente Fabrizio Bosso. E mentre i presenti si avviavano verso l’uscita si pensava già al prossimo evento quello di mercoledì 28 marzo, l’ultimo di questa straordinaria rassegna, che vedrà protagonisti il sassofonista argentino Javier Girotto e gli Urban Fabula di Seby Burgio, Alberto Fidone e Peppe Tringali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.