Cronaca Vittoria

Arsenale clandestino sequestrato dai Carabinieri

Armi clandestine a Pedalino e Vittoria. Un uomo di 50 anni, Salvatore Occhipinti, teneva delle armi nella sua abitazione di Pedalino. I carabinieri hanno effettuato una perquisizione domiciliare, con il supporto dell’unità cinofila di Catania ed hanno trovato una pistola con matricola abrasa, marca Beretta, calibro 7,65, con un caricatore già inserito. Nella casa c’erano anche 57 proiettili dello stesso calibro, tre bossoli già esplosi e quattro cartucce calibro 12 per fucile. Tutto era stato nascosto nel garage di pertinenza della casa di Pedalino. Occhipinti è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa. Dovrà rispondere didetenzione abusiva di armi e munizioni

Denuncia a piede linero, inoltre, per due pastori di Chiaramonte Gulfi che avevano dimenticato di denunciare il trasferimento da un luogo all’altro du un fucile marca “Franchi” calibro 12.

I controlli dei carabinieri, negli ultimi giorni, si sono concentrati, in modo particolare, nel settore delle armi abusive e si sta cercando di setacciare il territorio anche per rispondere alla richiesta di sicurezza che si è alzata dal territorio dopo le sparatorie e gli episodi criminali che si sono verificati soprattutto nella zona di Santa Croce e nella fascia costiera. E infatti, 20 giorni fa un’altra pistola con matricola abrasa era stata trovata a Comiso, nella casa di Adrianio Cacciaguerra. Si trattava di una pistola marca Bernardelli, con un caricatore inserito ed una serie di cartucce. Il 6 marzo, invece, era stato arrestato il rumeno Ionel Dobrin, di 40 anni, che aveva due pistole a salve marca berni modificate con l’innesto di una canna in acciaio, filettata per l’inserimento di un silenziatore. In quell’occasione, venne trovato un vero e proprio laboratorio di armi artigianale ed una pistola a salve marca Valtro (modificata però per rednerla offensiva) ed una carabina ad aria compressa modello B2, di marca Norconia, ma anche una carabina ad aria compressa modello 55, marca Hastan, con canna e calcio ridotti, cosa che la rendeva più potente ed un caricatore e cartucce compatibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.