Politica Ragusa

Ragusa: riunione del Direttivo Provinciale UDC.

Si è tenuto scorso nella sede provinciale dell’UDC , su convocazione del Segretario Provinciale Pinuccio Lavima , la Direzione del partito per trattare diversi punti tra i quali il piano paesistico , le amministrative ed i congressi cittadini. Sul piano paesistico , le conseguenze delle scelte a suo tempo calate dall’alto , frettolose , improvvisate e non concertate , oggi cominciano a manifestare la drammaticità delle conseguenze sul territorio , su chi vive e fa impresa in esso. Le ultime vicende che caratterizzano la cronaca di questi giorni sfociate in un’indagine della magistratura che vedrebbe contemporaneamente coinvolti il comune di Ragusa e la Sovrintendenza ne è la preoccupante conferma. Purtroppo siamo stati facili profeti su ciò che sarebbe avvenuto allora , rifiutiamo di essere spettatori quasi impotenti oggi , dissociandoci da una forma di oblio che si è venuto a creare attorno a questo problema!!!! Aziende , imprese e singoli operatori non possono ulteriormente accettare una incertezza sul piano paesistico in assenza di regole chiare , definite e condivise. Tutto ciò nonostante l’impegno della Sovrintendenza e del suo dirigente , ma in mancanza di una decisione dell’Osservatorio Regionale preposto ed in attesa di un pronunciamento in sospeso del CGA. La Direzione del partito ha dato mandato al Segretario Provinciale Pinuccio Lavima di procedere ad inoltrare richiesta di incontro con il Sovraintendente Arch. Ferraro in sede locale e per il tramite l’On. Orazio Ragusa , che ha già formalizzato apposita interrogazione parlamentare al Presidente della Regione , di richiedere analogo incontro con l’Assessore Regionale al Territorio ed Ambiente a Palermo. La Direzione infine ha dato mandato ai rispettivi Coordinatori cittadini interessati , di procedere all’indizione dei congressi cittadini iniziando da Vittoria e Ragusa e proseguendo con gli altri comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.