Attualità

Produzione di energia da fonti alternative. Concluso il convegno organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Ragusa.

Si è concluso con ampio successo di pubblico e libero confronto di idee il Convegno organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Ragusa, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri e con l’Ordine degli Agronomi della Provincia di Ragusa, che ha sviscerato il tema della produzione di energia da fonti alternative con particolare riferimento alle Biomasse, illustrandone lo stato dell’arte, le opportunità e le esperienze, sia dal punto di vista tecnico che economico e giuridico,  in ambito regionale siciliano e provinciale ragusano.

Lo scenario dell’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla ha visto susseguirsi, dopo l’apertura del Dr. Mario Molè, Presidente provinciale dei Giovani Industriali, gli interventi

ñ  dell’Ing. Giuseppe Di Natale, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia, sulla produzione di biomasse energetiche in Italia,

dell’Ing. Alessandro Cappello, tecnico del settore ambiente della Regran di Ragusa, sul business plan di un impianto tipo di biomassa,

dell’Ing. Luca Miraglia, esponente nazionale del GSE, sul decreto energia e sulle politiche di incentivazione,

dell‘Ing. Antonello Mineo, Presidente del Distretto Meccatronica siciliano, sulle opportunità di sviluppo dei piccoli impianti di energia da biomasse,

dell’Ing. Raffaele Giannone, esponente del CER Energia, sulla micro-generazione a biogas,

della D.ssa Guseppina Migliorisi, Direttore Confindustria Ragusa, sulla biomassa nella legislazione siciliana,

del Dr. Francesco Raniolo, Fidimpresa, sul finanziamento dei programmi di investimento per la produzione di energia da fonti rinnovabili e sul ruolo del fondo di garanzia per le PMI.

 

Il Presidente della Provincia, Ing. Franco Antoci, ha espresso il suo gradito apprezzamento per l’iniziativa, mostrando reale interesse per un’idea di sviluppo che possa, sul territorio provinciale,  valorizzare i residui di lavorazione dell’agricoltura e della zootecnia tramite nuovi investimenti per la  produzione di energia da biomasse, mentre il Sindaco di Ragusa, Nello Di Pasquale, dopo il saluto del Comitato Regionale GI, Silvio Ontario, e l’invito ad adottare una logica di filiera fra imprese espresso dall’esponente ENEL, Rosario Bellassai, ha assicurato la disponibilità del Comune capoluogo nei confronti di iniziative che dovessero in futuro essere avviate in questo settore.

La Tavola Rotonda, moderata dal Dr. Gian Piero Saladino (nella foto, ha visto a confronto tecnici e produttori come:

ñ  l’Ing. Giancarlo Licitra, tecnico nel settore energia, che ha portato la sua esperienza di imprenditore nel comparto biomasse,

 

ñ  l’Ing. Francesco Minardi, consulente della Provincia per il PEAP (Piano Energetico Ambientale Provinciale), che ha illustrato le linee del nuovo piano e il capitolo relativo alle biomasse,

 

ñ  il Dr. Giuseppe Re, Presidente Ordine Dottori Agronomi e Forestali, che ha approfondito le potenzialità del territorio agricolo provinciale,

 

ñ  l’Ing. Marco Anfuso, titolare della Regran Srl, società operante nel settore delle energie alternative, che ha parlato di fortissima espansione delle biomasse e di spirito di squadra quale condizione essenziale per poter sfruttare i vantaggi economici e occupazionali che il comparto offre per lo sviluppo dell’intero territorio,

 

ñ  l’Ing. Joseph Ferraro, dell’Ufficio Energia dell’Assessorato provinciale Territorio e Ambiente, che ha illustrato il Progetto RESI (P.O. Italia-Malta), che mira a individuare entro dicembre 2012 le barriere non tecnologiche allo sviluppo delle energie alternative e delle biomasse nel territorio provinciale, oltre quelle note dei processi autorizzativi e delle reti di distribuzione,

 

ñ  il Dr. Santo Cassarino, tecnico biologo, titolare dell’ARCA di Comiso, che ha richiamato alla loro responsabilità il livello politico e quello di vertice delle amministrazioni locali.

 

Le conclusioni sono state affidate al Vice Presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, con delega per l’Energia, Ing. Leonardo Licitra, che esprimendo il suo entusiasmo per essere quello di Ragusa uno dei primi incontri in Italia sull’argomento, ha sottolineato la “necessità di sostenere la ricerca per incrementare la produttività energetica delle biomasse e nel contempo di lavorare per garantire percorsi semplificati e trasparenti a sostegno dell’utilizzo delle biomasse, superando farraginosità e discrepanze nelle legislazioni regionali e nei comportamenti delle burocrazie regionali e locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.