Cronaca Evidenza

Sgominata banda spacciatori tra Siracusa e Ragusa

La scorsa notte i baschi verdi della Compagnia di Siracusa coordinati dal capitano Enzo Mazzocchi, con l’ausilio di unità cinofile e pattuglie del Nucleo di Polizia Tributaria, della Tenenza di Lentini e della Brigata di Pachino, hanno effettuato una retata a vasto raggio in tutta la provincia, che ha permesso di arrestare sei uomini dediti abitualmente allo spaccio di cocaina e hashish a Siracusa, Noto, Pachino, Portopalo di Capo Passero e Modica. Sono finiti tutti agli arresti domiciliari, in virtù della particolare gravità delle condotte e della pericolosità sociale, Antonino F. 32 anni di Siracusa, Salvatore A. 35enne netino, Fabio L. 27enne siracusano, Edison K. 38enne albanese, Corrado C. 40enne siracusano e Salvatore B. 40enne di Portopalo. Gli arresti sono scattati al termine di un’indagine, coordinata da Antonio Nicastro, sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica, eseguita non solo grazie ad un costante controllo del territorio da parte delle pattuglie 117, ma anche attraverso indagini tecniche e attività di osservazione, controllo, pedinamento, avviate nei confronti di soggetti vicini agli ambienti della tossicodipendenza. In particolare, le Fiamme Gialle aretusee hanno monitorato inizialmente i movimenti ed i contatti telefonici del 32enne siracusano Antonino F., noto spacciatore di hashish e cocaina nel capoluogo, per poi giungere ad altri 15 soggetti, tutti segnalati all’autorità giudiziaria, per avere, con più condotte di un medesimo disegno criminoso ed in tempi diversi, detenuto e ceduto a terzi sostanze stupefacenti. Nel corso delle indagini sono stati sottoposti a sequestro diverse centinaia di grammi tra hashish e cocaina, bilancini di precisione e strumenti da taglio. Determinante al momento dell’operazione antidroga l’utilizzo dei cani antidroga. Il Comando Provinciale di Siracusa, impegnato senza sosta in prima linea nella lotta all’evasione fiscale, sta implementando anche i servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto all’uso, oltre che al traffico su grande scala, di sostanze stupefacenti in tutta la provincia, con particolare riferimento allo spaccio al dettaglio.
“Questo risultato è solo uno degli ultimi che le Fiamme Gialle di Siracusa hanno ottenuto nello specifico settore – commenta il comandante provinciale Giuseppe Cuzzocrea – cui è conferita la massima priorità operativa, soprattutto perché la triste piaga del consumo di sostanze stupefacenti coinvolge, direttamente ma anche indirettamente, tutto il tessuto sociale, ed in particolare i giovani. Il territorio è particolarmente interessato allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti. Per gli ultimi mesi i dati ne confermano l’utilizzo. Le Fiamme Gialle della provincia di Siracusa hanno sequestrato oltre 30 kg di droga, arrestato 40 soggetti e denunziato alle autorità competenti oltre 160 persone. Ma non sempre la massima attenzione e la presenza costante delle forze dell’ordine sul territorio riescono a debellare questi fenomeni, c’è bisogno invece – sottolinea l’alto ufficiale delle Fiamme Gialle – di fattori sinergici che devono vedere coinvolti diversi elementi fondamentali della società civile: tra questi, un ruolo essenziale è ricoperto sicuramente dalle famiglie, dal mondo dell’istruzione ma anche dalla preziosa attività svolta dalle varie associazioni di volontariato che si prodigano incessantemente anche in termini d’assistenza concreta. E’ innegabile, però, che la parte del “leone” deve essere giocata dai giovani, oggi più che mai consapevoli dei pericoli cui vanno incontro avvicinandosi al mondo della droga, tirando fuori ogni possibile energia e risorsa per non piegarsi alle “sirene” che tutto il contesto promette di regalare. E’ una lotta – conclude Cuzzocrea – che, a volte, può sembrare impari, ma che, non per questo, farà venir meno ogni sforzo teso ad arginare e, si spera, sconfiggere i riflessi negativi che derivano dal consumo di sostanza stupefacenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.