Politica

SICILIA: RISCHIO DEFAULT

“Senza la spending review la Sicilia va incontro a una forte perdita di credibilita’ e il rischio di default aumenta”. E’ l’allarme lanciato stamattina dall’assessore all’Economia Gaetano Armao. Continua intanto il braccio di ferro tra governo e parlamento sui provvedimenti finanziari che in commissione bilancio non hanno trovato l’accordo delle forze politiche, in particolare un clima di tensione si annuncia sulla spending review, che prevede tra i tagli alla spesa, esuberi per 2500 persone. Armao ha parlato di scatto di autorevolezza del Parlamento regionale, che ha suo avviso ha fino ad oggi pesantemente disatteso le politiche finanziarie del governo. “Il governo Lombardo ha proposto negli ultimi due anni massicci interventi di riduzione della spesa, che sono stati sempre stralciati e rinviati – ha detto Armao, parlando con i giornalisti – ho presentato l’emendamento al ddl sul finanziamento delle leggi di spesa che recuperava stralci della scorsa finanziaria, ma il ddl e’ stato completamente stravolto e non esiste alcuna norma di contenimento della spesa ad oggi, nel disegno di legge attuale, prevista nella proposta originaria del governo. Adesso presentiamo l’emendamento per la revisione della spesa, speriamo stavolta che ci sia un rigurgito di autorevolezza e credibilita’ di questa classe dirigente che non si trinceri dietro il “troppo tardi” ma affronti la sfida in queste ultime ore che altrimenti risulta definitivamente perduta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.