Cronaca

Acque inquinate? Indaga la Procura

Dopo l’incontro del 18 luglio tra il sindaco di Modica Antonello Buscema, l’assessore all’ambiente Spadaro, il delegato per le frazioni marinare Aurnia e il Procuratore della Repubblica, dott. Francesco Puleio, e a seguito all’esposto presentato dall’amministrazione comunale,è stata avviata l’inchiesta della Procura di Modica, sul sospetto inquinamento, nel tratto di mare antistante Marina di Modica e Sampieri, che si verifica in coincidenza con il ripopolamento delle frazioni marinare e che quest’anno presenta profili oltremodo preoccupanti per la sicurezza e la salute dei cittadini.
L’indagine è stata affidata ai carabinieri che hanno perlustrato con una lancia il tratto di mare che va dalle coste sciclitane e pozzallesi a quelle ispicesi, passando per Marina di Modica e Punta Regilione.

Nonostante tutto, sia l’Arpa che l’Asp – dopo aver effettuato delle analisi – erano giunte a garantire la balneabilità delle nostre acque. Del resto, anche secondo Goletta Verde di Legambiente le nostre coste sono tra le meno inquinate della Sicilia.
Di fatto, per chiarire definitivamente una così sensibile questione e proprio per individuarne cause e responsabilità, è stata avviata l’inchiesta della Procura. Che farà luce su una vicenda che certamente danneggia anche l’immagine delle nostre coste, sempre più frequentate da cittadini e turisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.