Attualità

Mantenimento Provincia: chiedere ai Comuni di Noto, Avola e Rosolini di aderire a Ragusa

La provincia di Ragusa è un meraviglioso lembo di Sicilia dove un’alternanza di storia, tradizioni, cultura e economia fanno di questa terra, forse, la Provincia più importante della Sicilia.

“Non possiamo accettare passivamente la cancellazione della Provincia di Ragusa”. “Dobbiamo lavorare per convincere alcuni Comuni limitrofi ad aderire alla Provincia di Ragusa. Penso al Comune di Noto, di Rosolini e di Avola. Sono certo che avrebbero sia l’interesse che l’affinità culturale per aderire alla nostra Provincia”.

Così afferma l’on. Orazio Ragusa, impegnato in questi giorni a trovare qualsiasi soluzione per scongiurare la chiusura della Provincia iblea.

“Due sono i criteri da rispettare per non cadere nella scure del governo. Il primo è la popolazione, e a  Ragusa bastano circa 50 mila  nuovi abitanti (350.000 in totale) per superare questo scoglio. Il secondo criterio invece è l’estensione del territorio. Servono, per rimanere in vita, 2.500 chilometri quadrati di superficie. E la Provincia di Ragusa ne ha 1.614: novecento chilometri quadrati in meno.

“Non siamo disposti ad accettare una scelta tanto iniqua quanto ingiusta, faremo valere le nostre ragioni “.

Orazio Ragusa, su questo tema è determinato: “Il decreto sulla spending review che conferisce piena potestà alle autonomie locali circa la rivisitazione dei confini territoriali  –  spiega  –  non può che spingermi a chiedere ai comuni limitrofi di venire inclusi  alla Provincia di Ragusa”.

“Considero questa – conclude Orazio Ragusa – una proposta importante da valutare assieme a tutte le forze politiche  e alla cittadinanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.