Comunicati stampa

Botta e risposta tra Scarso e Iacono

 

Il Commissario Straordinario Giovanni Scarso chiamato in causa dal coordinatore provinciale di Italia dei Valori Giovanni Iacono in merito all’alienazione dei beni immobili della Provincia dichiara:

“Al di là della visibilità che ogni rappresentante politico intende ricercare c’è un momento per le congetture e un altro per la verità. Visto che il coordinatore provinciale dell’Idv dice di avere le carte, allora le rilegga attentamente e indichi alla comunità iblea dove c’è scritto che “l’immobile di contrada Castiglione è stato trasferito alla Regione”. Nello stesso verbale che Giovanni Iacono cita c’è scritto testualmente “La Provincia Regionale si dichiara disponibile a cedere il possesso dell’immobile e del suolo affinché il Servizio Regionale di Protezione Civile per la Provincia di Ragusa possa procedere ai lavori di completamento dell’immobile e alla realizzazione dell’elisuperficie, il tutto con riserva di definire in prosieguo ogni problematica afferente alla titolarità dell’area acquistata con i fondi regionali della legge 433/91, in atto di proprietà della Provincia Regionale di Ragusa”.

Precisazione doverosa per ristabilire la verità sostanziale dei fatti, poi sull’opportunità o meno di alienazione dei beni immobili possiamo confrontarci e ognuno ha diritto di esprimere la propria opinione; ma il fatto certo ed incontrovertibile è che la Provincia ‘non ha trasferito l’immobile di contrada Castiglione destinato a sede della Protezione Civile alla Regione Sicilia’, come sostiene Iacono, ma ha dato tutt’al più solo la disponibilità a cedere il possesso, e non la proprietà (cosa ben diversa che magari ai non adusi suona impercettibile come differenza) alla Regione Siciliana. Chiarito questo, considero chiuso il carteggio”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.