Chiaramonte Gulfi Comunicati stampa

I festeggiamenti per San Vito

La devozione nei confronti di San Vito non conosce confini. Ieri sera, infatti, erano in tanti i fedeli che non hanno voluto mancare al tradizionale appuntamento dell’uscita del simulacro del santo dalla Chiesa madre in piazza Duomo a Chiaramonte. Un rito, antico di secoli, a conclusione dei solenni festeggiamenti, che è tornato a ripetersi per il Patrono della cittadina montana, salutato da grida di giubilo e acclamanti, provenienti da tutti coloro che hanno avuto modo di esprimere, attraverso la gioia e la letizia, l’attaccamento al santo martire. Il simulacro sul baiardo, trasportato da un mezzo motorizzato, è stato portato in processione accompagnato dalle marce sinfoniche della banda cittadina. Il suggestivo corteo ha preso il via dal cuore del centro storico ed è andato avanti snodandosi tra le suggestive viuzze di Chiaramonte Gulfi. Come da tradizione ormai immemore, il simulacro è stato portato in visita nelle chiese di Santa Maria di Gesù, San Giovanni Battista e Santissimo Salvatore. Il parroco, padre Giovanni Nobile, ha poi letto, alle 22,30, in piazza Duomo, il tradizionale messaggio di fede, mettendo in luce le peculiarità della figura di San Vito, molto apprezzate tra i cristiani per la valenza del messaggio, legato alle fede e alla solidarietà, che il martire ha inteso trasmettere. L’inno di San Vito, quindi, è stato eseguito dal coro polifonico mentre subito dopo il rientro del simulacro nella Chiesa patronale è stato dato il via allo spettacolo dei fuochi pirotecnici che, di fatto, ha segnato la conclusione del solenne triduo in onore del Patrono. “E’ stata una festa molto partecipata e sentita dai chiaramontani – dice il responsabile del comitato dei festeggiamenti, Vito Alescio – che, come ogni anno, hanno voluto partecipare in massa alle iniziative in onore del Santo Patrono. Nei prossimi giorni continueranno altre manifestazioni religiose e appuntamenti ricreativi sempre all’insegna della devozione che l’intera comunità nutre nei confronti del santo”. Sono risultati riuscitissimi, intanto, gli appuntamenti di intrattenimento promossi dal comitato dei festeggiamenti durante le giornate dedicate al Patrono. Sabato sera, grande successo per Angelo Iossa, direttamente dal talent show “Amici” di Maria De Filippi, che ha fatto cantare e ballare l’intera piazza Duomo, circondandosi di bambini che hanno animato i tormentoni dell’estate 2012. Intrattenimento puro, poi, sempre sabato sera, è stato garantito da Emanuele D’Antoni, Giorgia Lo Grasso, Rosario Terranova e Giuseppe Sorgi che hanno portato sul palco gli sketch del gruppo “La famiglia Lo Cicero” direttamente da Zelig. I cabarettisti sono risultati molto apprezzati dal pubblico che ha riso parecchio sulle loro gags.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.