Comunicati stampa Pozzallo

Roberto Ammatuna, accelerare l’iter per la realizzazione della stazione passeggeri al porto di Pozzallo

Con una nota inviata al Commissario straordinario della Provincia Regionale di Ragusa, l’onorevole Roberto Ammatuna chiede un ulteriore sforzo affinché la conferenza di servizio per l’ottenimento dei relativi pareri al progetto per la realizzazione della stazione passeggeri al porto di Pozzallo, indetta per il prossimo 10 settembre, dia risultati positivi. Di seguito il testo integrale della nota: “L’indizione di una conferenza di servizio per l’ottenimento dei relativi pareri al progetto per la realizzazione della stazione passeggeri al porto di Pozzallo, prevista per il prossimo 10 settembre, lascia ben sperare che l’iter burocratico finalmente si completi. Dopo un iter durato quasi dieci anni, la struttura di accoglienza per i quasi 150 mila passeggeri che transitano annualmente dal porto di Pozzallo può diventare realtà. Una struttura, tra l’altro, già finanziata per un importo di 1,6 milioni di euro con i fondi del Patto Territoriale, che devono essere impiegati celermente altrimenti si corre il rischio di perderli. Come lei ben sa, la Provincia Regionale di Ragusa aveva a suo tempo avanzato richiesta alla Capitaneria di Porto di Pozzallo per l’assegnazione di un’area demaniale per la costruzione della stazione passeggeri. La Capitaneria di Porto di Pozzallo trasmise, a suo tempo, la richiesta all’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente per la predisposizione degli atti di propria competenza. Ulteriore richiesta, sempre da parte della Provinciale Regionale di Ragusa, fu avanzata al Comune di Pozzallo per il rilascio del permesso urbanistico. Da entrambi gli enti venne un diniego, motivato dalla mancanza di un Piano Regolatore Portuale. Per superare l’impasse fu decisa, di comune accordo, la presentazione da parte della Provincia alla Regione del progetto di realizzazione della stazione passeggeri nel porto di Pozzallo sulla base dell’art. 7 della l.r. 65/81 che consente, per opere considerate di rilevante interesse pubblico, di andare in deroga alle normative vigenti. In questo modo il progetto poteva essere autorizzato dall’Assessore Regionale per il Territorio e l’Ambiente, sentito il Consiglio regionale dell’ urbanistica ed il Comune di Pozzallo, il cui Consiglio Comunale dovrà esprimere un parere, non vincolante. L’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente ha inoltre ritenuto “maggiormente rispondente all’interesse pubblico il progetto della Provincia Regionale di Ragusa, essendo lo stesso anche più completo e funzionale rispetto agli altri concorrenti”. Conosco il suo impegno sull’argomento e non dubito che nella conferenza di servizio del 10 settembre saranno definite le relative problematiche urbanistiche, in modo tale che dopo l’ulteriore passaggio al Consiglio Comunale di Pozzallo si possa proseguire con l’affidamento dei lavori. Non è più possibile perdere ulteriore tempo per la realizzazione di un’opera già finanziata, la cui importanza per il decollo economico della provincia di Ragusa è universalmente riconosciuta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.