Comunicati stampa Pozzallo

Pozzallo, si è riunito il Consiglio Comunale

Si è tenuta ieri, presso l’Aula Consiliare di Palazzo La Pira, la riunione del consiglio comunale di Pozzallo, convocata dal Presidente Gianluca Floridia. All’appello, oltre al Presidente, erano presenti i consiglieri Pino Asta, Ruffino, Iozzia, Ammatuna, Toscano, Sudano, Gugliotta, Mucia, Rosa, Barrera, Giardina, Galazzo, Colombo, Duri e Aprile. In apertura, il Sindaco Luigi Ammatuna, presente al Consiglio con la Giunta Comunale al completo, ha comunicato che questa mattina avrebbe incontrato il Prefetto di Ragusa per comunicargli la volontà di rescindere con effetto immediato il contratto con la ditta Geoambiente, che si occupa della raccolta rifiuti a Pozzallo. Si è quindi passati alla trattazione dei punti all’ordine del giorno. Il primo punto riguardava una interrogazione a firma del consigliere comunale dell’Mpa, Salvatore Toscano, avente ad oggetto la messa in sicurezza della staccionata in legno presso la Piazzetta di Padre Pio. L’assessore ai lavori pubblici, Alessandro Maiolino, ha risposto affermando che entro la prossima settimana verrà effettuata la manutenzione della staccionata ed entro l’anno in corso sarà avviata la riqualificazione dell’area attraverso un sistema di siepi basse che faranno da barriera per i bambini, dal momento che l’area si trova a stretto contatto con una zona centrale interessata da un notevole flusso di automobili. Maiolino ha assicurato che anche la staccionata di recinzione sarà completata. La seconda interrogazione, sempre a firma del consigliere Salvatore Toscano, ha riguardato un presunto disservizio estivo relativamente ai bagni pubblici. Toscano ha lamentato un utilizzo erroneo dei lavoratori “luc”, ritenendo che il personale sarebbe potuto essere utilizzato in maniera più fruttuosa ed efficiente. L’assessore Gugliotta ha risposto all’interrogazione affermando che la città di Pozzallo, quest’anno, non era pronta per affrontare la stagione estiva in quanto nessun servizio era stato programmato dalla precedente amministrazione. “Soltanto adesso, a fine stagione – ha affermato Gugliotta – stiamo riuscendo a sistemare e migliorare il verde pubblico e l’aspetto della città, ma per restituirla ai fasti di una volta ci vorrà ancora molto tempo, dal momento che nei cinque anni di amministrazione Sulsenti la città ed il verde sono stati completamente abbandonati. Per quanto riguarda i bagni pubblici – ha concluso Gugliotta – abbiamo dovuto centellinare le scarsissime risorse, economiche ed umane, in quando al momento la città è finanziariamente in ginocchio. Tuttavia stiamo pensando di aprire i bagni, nelle zone centrali della città, per tutto l’anno”. L’assessore ai servizi sociali, Rossella Smarrocchio, anch’essa intervenuta sull’argomento, ha affermato che con i fondi esigui a disposizione, quest’anno è stato possibile tenere aperti i bagni pubblici solo per tre ore al giorno. Il terzo punto all’ordine del giorno riguardava la riqualificazione delle case ricadenti nella zona di Piazzale Italia, che fanno parte dello IACP. All’interrogazione presentata da tutto il gruppo di SEL, ha risposto l’assessore Maiolino, il quale ha affermato che i dieci milioni di euro previsti per la riqualificazione delle case popolari sono stati cancellati dalla Regione Sicilia che ha preferito dirottare tali somme per altri scopi. Tuttavia, nella giornata di domani, 31 agosto, sulla Gazzetta Ufficiale uscirà un bando che dovrebbe contenere fondi da utilizzare per la sistemazione delle case appartenenti allo IACP. Comunque l’Amministrazione Comunale chiederà allo IACP di Ragusa, attraverso una specifica convocazione, la convocazione di una conferenza di servizio sulle problematiche afferenti i lotti delle case popolari di Piazzale Italia, alla presenza dei soggetti tecnici del Comune di Pozzallo e IACP di Ragusa. Il piano di riqualificazione delle case dello Iacp, ha assicurato Maiolino, è stato comunque inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Terminate le interrogazioni, si è passati alla trattazione del punto riguardante l’approvazione dei verbali delle precedenti sedute. I consiglieri Pino Asta, Francesco Ammatuna e Giorgio Giardina hanno chiesto che i verbali del consiglio comunale vengano redatti attraverso lo sbobinamento integrale delle sedute e non attraverso un sunto di quanto accaduto al civico consesso. Si è passati poi alla nomina del componente della Commissione Comunale per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari, in sostituzione del consigliere Alessandro Maiolino, dimissionario. Al suo posto è stato nominato il consigliere Salvatore Duri. Si è poi passati alla trattazione della mozione di indirizzo presentata dal consigliere Salvatore Toscano riguardante l’abbassamento delle aliquote per il pagamento dell’Imu, che comunque non avrebbe inciso sui redditi medio bassi, già esenti grazie a detrazioni e assegni familiari, ma salvaguardato i proprietari di villette e di seconde case. Il consigliere Crescenzio Mucia, ha affermato che “il PSI non vede di buon occhio questa tassa. La mozione presentata da Toscano è interessante ma dobbiamo aprire gli occhi sulla realtà perché l’Imu può essere l’unica tassa che può dare un po’ di ossigeno alle casse comunali, mantenendo le aliquote già proposte”. Il consigliere Giorgio Giardina ha affermato di essere contrario alla mozione presentata da Toscano. “Il consigliere dell’Mpa – ha affermato Giardina – si assuma le sue responsabilità affermando, in sede di redazione di bilancio preventivo, che vuole abbassare le aliquote Imu, indicando allo stesso tempo da quali capitoli prendere i soldi necessari per mantenere i servizi essenziali per i cittadini. La mozione di Toscano è demagogica – ha affermato Giardina – mentre un metodo di risparmio oculato per l’Ente è stato quello proposto dall’assessore Sudano, che ha organizzato l’intero cartellone dei tre mesi dell’estate pozzallese, spendendo la stessa cifra impegnata dall’amministrazione Sulsenti in soli 3 giorni di Notti Blu!”. Il consigliere Rosa Galazzo ha ribadito il concetto lanciato da Giardina affermando che “sarebbe opportuno che il consigliere dell’Mpa facesse la proposta di abbassamento dell’Imu in sede di redazione del bilancio preventivo. Al momento non è possibile approvare la mozione per i seri problemi economici in cui versa il Comune di Pozzallo”. Il consigliere Ruffino ha affermato che “occorre stare dalla parte delle famiglie, soprattutto quelle più bisognose e povere, cercando di trovare una situazione di equilibrio che non gravi più di tanto sulle tasche dei cittadini”. Il consigliere Pino Asta ha affermato che “bisognerebbe dare un segnale alle fasce più deboli, trovando, allo stesso tempo, il modo di redigere il bilancio attraverso un gettito che possa evitare sofferenze alle casse comunali”. Il Sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, ha chiesto la parola ed in un intervento particolarmente accorato, rivolgendosi al consigliere Salvatore Toscano, ha affermato che “non è più accettabile ascoltare critiche da chi ha portato sul baratro il Comune di Pozzallo. L’amministrazione Sulsenti ha influito pesantemente, negli scorsi anni, sulle finanze della città ed è stata una delle principali cause dei problemi finanziari in cui versa oggi la città di Pozzallo”. Il consigliere Toscano, adirato per le parole del Sindaco, ha lasciato l’aula gridando e dissentendo nei confronti del primo cittadino. “Nei primi giorni di settembre – ha affermato Luigi Ammatuna – terrò una conferenza stampa per spiegare ai miei concittadini qual è la reale situazione economica in cui versa il Comune di Pozzallo. Ogni giorno piovono decreti ingiuntivi di centinaia di migliaia di euro, che vanificano gli sforzi che quotidianamente stiamo facendo. E pur se ci troviamo in questa situazione di estrema difficoltà finanziaria, mi preme annunciare che elimineremo i ticket per gli studenti pendolari”. Il Sindaco Ammatuna ha infine annunciato che il bilancio consuntivo prevederà uno “sbilancio” e non sarà a pareggio, facendo emergere, pertanto, i debiti che il Comune ha contratto nel corso degli anni. La mozione di Toscano, quindi, è stata messa ai voti, e bocciata con 10 voti contrati e soltanto 3 favorevoli. Si è poi passati alla discussione della mozione presentata dal consigliere Pino Asta dal titolo “salviamo il paesaggio, difendiamo il territorio”. Il consigliere dell’IDV ha proposto un censimento di tutte le case vuote, abbandonate, fatiscenti, affinchè gli edifici possano eventualmente essere utilizzati per necessità di edilizia sociale pubblica. La mozione di Asta è stata esitata positivamente con 11 voti favorevoli, un astenuto ed un voto contrario. Poi è stata la volta della discussione della mozione presentata dai consiglieri Ammatuna, Aprile e Iozzia, riguardante un parcheggio sotterraneo da costruire presso la zona “balata”. Maiolino ha affermato che esiste già un progetto di riqualificazione dell’area, i cui lavori avranno inizio tra qualche mese, che prevede anche la costruzione di due passerelle che collegheranno Piazza delle Sirene alla Villa Comunale e alla zona centrale della città. L’idea dei proponenti la mozione è valida, ma occorre valutare se sarà possibile coniugarla con i tempi tecnici previsti dal finanziamento regionale. Vista l’apertura dell’Amministrazione Comunale, il consigliere Ammatuna ha deciso di ritirare la mozione, demandandone la discussione alla seconda commissione consiliare. Altra mozione, proposta da Ammatuna, Aprile e Iozzia, riguardava la costruzione di due rotatorie sulla Strada Provinciale 46, Pozzallo Marza. I proponenti hanno chiesto al civico consesso di impegnare l’amministrazione provinciale alla costruzione di una rotatoria nei pressi dei ristoranti “Lampara” e “Focallo”, e un’altra all’incrocio di Santa Maria del Focallo. La mozione è stata votata all’unanimità. L’ultima mozione in calendario è stata quella proposta dai consiglieri Giardina e Minardo di Pozzallo Giovane, per impegnare una somma di bilancio a favore dell’Associazione “Meter” di Don Fortunato di Noto, che lotta quotidianamente contro lo sfruttamento dei minori e contro la pedopornografia. “Sono rimasto sbigottito – ha affermato Giardina – dal taglio indiscriminato operato dal Governo Lombardo nei confronti di questa associazione che si occupa dei crimini nei confronti dei minori. Ho parlato nei giorni scorsi con Don Fortunato, il quale si è compiaciuto che qualcuno, a livello amministrativo, si sta interessando di recuperare dei fondi per poter continuare il prezioso lavoro che dura ormai da oltre venti anni e che ha permesso di scoprire, denunciare ed arrestare questi orchi che abusano di bambini innocenti”. La mozione è stata apprezzata dai tutti i gruppi politici presenti e votata all’unanimità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.