Cronaca

La Sicilia e le tragedie sul lavoro, oggi un morto e un tentativo di suicidio nel catanese

La crisi lavorativa sta  colpendo in modo forte anche la nostra terra la Sicilia  che da sempre vive numerose difficoltà relative all’ambito lavorativo. In questo periodo di crisi economica la situazione diventa ancora più pesante e così oggi si è vissuto a Catania una giornata che porta la questione lavorativa al centro del dibattito. Il lavoro che manca toglie la dignità e la speranza a tante persone.Una donna si è uccisa e un uomo ha tentato di togliersi la vita. Due episodi distinti ma forse il denominatore sembra comune:  il lavoro che non c’è o che porta alla depressione.

L’uomo, un operaio di 42 anni, pochi giorni fa era stato licenziato dalla Multiservizi e lasciato da poco dalla moglie, ha tentato il suicidio legandosi una corda al collo: è stato salvato in extremis dai carabinieri: l’uomo, infatti,  ha chiamato il 112 e al centralino dei carabinieri ha annunciato l’estremo gesto. I militari in meno di dieci minuti.

Sarebbe stata particolarmente stressata forse dal troppo lavoro, la donna che si è tolta la vita lanciandosi dal sesto piano di un palazzo in via Luigi Sturzo. La 46enne, bancaria, in un biglietto ha chiesto scusa ai familiari. Sul suicidio la polizia ha avviato un’indagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.