Attualità

Piero Torchi scrive a Crocetta: “corregga le indicazioni di Zichichi”

L’ex sindaco di Modica Piero Torchi ha inviato al neo Presidente della Regione Siciliana una lettera per conoscere il suo pensiero sul nucleare in Sicilia. I dubbi sono nati per via di alcune dichiarazioni rilasciate dal neo assessore Zichichi. E Crocetta risponde.

Ecco il testo della lettera e l’intervento del Presidente Crocetta sul delicato argomento.

Preg.mo Sig. Presidente,

è con profondo rispetto per la Sua carica istituzionale e per la delega che migliaia di siciliani le hanno conferito, che mi permetto di rappresentarLe una inquietante ipotesi avanzata da un componente della sua Giunta, rispetto la quale sono certo vorrà tempestivamente intervenire affinchè la Sicilia non possa nutrire neanche il lontano sospetto di un Suo avallo o di una sua adesione alla terribile ipotesi paventata.

Nel pomeriggio di martedì 4 dicembre, infatti, intervenendo alla trasmissione radiofonica “La Zanzara”, in onda sulle frequenze di Radio 24, il Professore Antonio Zichichi, neo Assessore ai Beni Culturali della Sua Giunta, ha espresso l’auspicio testuale che “ la Sicilia fosse piena di centrali nucleari e ne sarei felice. Centrali sicure e controllate, costruite da veri scienziati”.

Non le sfuggirà come in queste parole ci sia, non solo la contraddizione con gran parte degli impegni da Lei assunti, con ampia condivisione dei siciliani,  in campagna elettorale sui temi ambientali, ma anche la mortificazione di tante battaglie condotte negli anni da decine di amministratori, dalle associazioni ambientaliste, da uomini e donne che, per esempio, si sono opposti, con grande sacrificio personale e spesso pagando prezzi umani e politici altissimi, allo sfruttamento del sottosuolo siciliano per il tramite delle trivellazioni petrolifere che minacciavano alcuni tra i luoghi più importanti del panorama naturalistico ed artistico regionale come il Val di Noto.

Chi le scrive, da Sindaco di Modica e da primo Presidente del “Distretto Culturale del Sud Est”, in quegli anni, fu in prima linea, insieme all’allora Assessore Regionale ai Beni Culturali, Fabio Granata, ai colleghi di Noto, Caltagirone,Vittoria e Scicli, solo per citare alcuni enti locali, alla stampa nazionale, ad intellettuali del calibro di Camilleri, ed alle tante associazioni ambientaliste e portatrici di interessi diffusi del territorio, nella battaglia per impedire che la società americana Panther Oil perforasse uno dei luoghi siciliani turisticamente più rilevanti, il Val di Noto, alla ricerca di petrolio ed altri idrocarburi.

Vincemmo quella battaglia al prezzo di uno straordinario ostracismo politico, alimentato da una lobby locale e palermitana che fece di tutto per salvaguardare gli interessi dell’azienda e nulla o quasi per tutelare il territorio, pagandone conseguenze e prezzi altissimi sulla nostra pelle e sul nostro futuro politico. Quell’esperienza va salvaguardata, anche se oggi gli attori sono cambiati, e va rafforzata, anche grazie alla Sua storica sensibilità ambientalista ed alla Sua propensione per le tematiche legate alla salvaguardia del territorio ed alla valorizzazione delle potenzialità endogene di sviluppo dell’Isola.

Per tali ragioni, on. Presidente, La prego di voler intervenire correggendo le indicazioni programmatiche e gli auspici dell’assessore Zichichi, nel rispetto del sentimento di autentico orgoglio che pervade ogni siciliano nella tutela della propria storia e della propria terra.

Scusandomi per l’irrituale strumento scelto nel manifestare la mia richiesta, e per aver disturbato, da semplice cittadino, il Suo lavoro in un momento cosi delicato, voglia gradire cordiali saluti nell’auspicio di potere tornare presto a scriverLe per ringraziarLa pubblicamente del Suo autorevole e cortese intervento.

Modica, 4 Dicembre 2012

 

Pietro Torchi Lucifora

 

 

Dichiarazioni di Rosario Crocetta

“Con il referendum che si è svolto a giugno del 2011 gli italiani hanno detto no all’energia nucleare. E in quell’occasione i siciliani si sono espressi con oltre due milioni di voti contro quel tipo di energia”. Queste le parole del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.