Attualità Ragusa

San Giovanni ha bisogno di ‘cure’

Prossimi all’avvio ufficiale i lavori per il restauro del Simulacro del Patrono di Ragusa, San Giovanni Battista. Annunciati nel corso degli ultimi solenni festeggiamenti, è stato necessario attendere alcuni mesi per perfezionare alcuni dettagli con l’impresa aggiudicatrice dei lavori. Sarà infatti la Patanè Restauri ad eseguire il prezioso ed importante intervento, che sarà realizzato interamente all’interno della Cattedrale, dentro la cappella del Battistero, anch’essa sottoposta ad una procedura di restauro in fase di ultimazione. Un progetto, quello del restauro del simulacro del Patrono, fortemente voluto dalla Cattedrale e dal Comitato Festeggiamenti, impegnati, già da tempo, in un processo di salvaguardia e messa in sicurezza dell’artistico manufatto, iniziato nel 2011 con la realizzazione del nuovo baiardo. Se la ‘vara’ è stata realizzata con il contributo dei fedeli, il restauro invece è possibile grazie ad un finanziamento di trentamila euro concesso dal Comune di Ragusa, tramite un progetto realizzato con il supporto del Vice Sindaco Giovanni Cosentini e dell’ufficio centri storici. Grande soddisfazione per l’avvio dei lavori da parte del Parroco, Mons. Tidona, e del Comitato Festeggiamenti. Il restauro partirà subito dopo Natale e – assicurano dalla ditta – sarà ultimato entro il mese di Giugno. Tutto questo per poter assicurare tranquillamente lo svolgimento dei festeggiamenti di Agosto 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.