Attualità

Vicenda Geo Ambiente, è “un gioco al massacro”!

Replica della Geo Ambiente al comunicato dei giorni scorsi del Comune di Pozzallo. Secondo la società catanese che aveva gestito il servizio di igiene ambientale, l’ente sarebbe incorso in interpretazioni della realtà in malafede o estremamente ingenue. “Il ricorso avverso la rescissione del contratto alla Geo Ambiente – spiega l’amministrazione della Geo Ambiente – non è stato affatto rigettato e la decisione sulla legittimità di tale atto non è ancora stata presa. Inoltre, non si tratta dell’ennesimo ricorso proposto, ma il ricorso è sempre stato solo uno. Tanto è vero che, guarda caso, è ancora la Geo Ambiente ad essere affidataria del servizio di igiene ambientale. Sarebbe forse il caso che il Comune di Pozzallo tenesse un atteggiamento più prudente e meno frettoloso, più consono ad un’Istituzione pubblica e non si lasciasse andare a puerili ed astiose esternazioni. Piuttosto, l’Amministrazione, attendendo con serenità (di cui è incapace)l’esito della controversia, dovrebbe nel frattempo spiegare come mai, nonostante l’enorme debito accumulato con la Geo Ambiente e nonostante il 5 novembre scorso, su sollecitazione della Prefettura di Ragusa, si sarebbe dovuto tenere un incontro per indicare la data e l’importo di un pagamento alla ditta appaltatrice (che comunque deve garantire un servizio pubblico essenziale), non ha ancora fornito tale indicazione. L’Ente – prosegue la società – ha interrotto deliberatamente qualsiasi pagamento alla ditta e continuerà a farlo finché la situazione non diventerà insostenibile; sa che più mette alle corde la ditta, negandole i pagamenti, più questa avrà difficoltà a rendere un servizio consono e più sarà messa in cattiva luce e verrà ulteriormente penalizzata economicamente. Un gioco al massacro, totalmente contrario all’interesse pubblico, che questa Amministrazione ha deciso di attuare esclusivamente con l’intenzione di trovare ogni possibile escamotage per far fuori la Geo Ambiente e soddisfare così istinti di infima politica. Peccato che in tutto questo a pagare sia solo la cittadinanza pozzallese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.