Attualità

Ars, inizia la svolta. Ardizzone rinuncia all’auto blindata, Venturino all’auto blu e a 3.244 euro mensili

Il vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana Antonio Venturino, del Movimento 5 Stelle, come peraltro gia’ annunciato nel giorno della sua elezione, il 5 dicembre, ha formalmente rinunciato all’indennita’ di carica della vicepresidenza di 3.244,22 euro mensili. L’atto e’ stato notificato al dirigente dell’Ufficio di ragioneria dell’Ars. Venturino ha inoltre rinunciato all’autoblu. “Di grosse berline nei parcheggi della Regione Sicilia – dice – ce ne stanno parecchie, io non la voglio. Arrivero’ a Palermo dalla mia citta’, Piazza Armerina, in autobus e sto pure affittando un appartamentino nelle adiacenze dell’Ars. Per gli spostamenti di rappresentanza vedro’ di organizzarmi”. Il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, invece, rinuncia all’auto blindata assegnatagli subito dopo l’elezione e oggi l’ha riconsegnata al Comitato per l’ordine e la sicurezza nel corso della sua visita in prefettura. Questa mattina Giovanni Ardizzone ha incontrato il prefetto di Palermo, dottor Umberto Postiglione, nell’ambito degli incontri istituzionali successivi alla sua elezione. Al rappresentante del Governo nel capoluogo siciliano, l’onorevole Ardizzone ha comunicato l’intenzione di mettere a disposizione della Prefettura di Palermo l’autovettura blindata assegnata alla presidenza dell’Ars. “Ho deciso di rinunciare perche’ l’auto blindata puo’ essere piu’ utile ad altri uomini delle istituzioni o della societa’ civile”. Nel corso della giornata il presidente Ardizzone ha incontrato anche il primo presidente della corte d’appello di Palemo, dottor Vincenzo Oliveri, e l’avvocato generale dello Stato Ignazio De Francisci. “L’auto blindata spetta a chi e’ stato oggetto di minacce o a chi e’ sotto tutela, non essendo io sotto tutela, ne’ avendo ricevuto minacce, avrebbe rappresentato per me solo uno status symbol che non mi appartiene”. “Sarebbe ridicolo che usassi l’auto blindata e poi mi si vedesse passeggiare in via Liberta’ come amo fare, o su corso Cavour a Messina”. Ardizzone ha aggiunto: “L’auto sara’ pagata dall’Ars, ma fino a scadenza del contratto. Spero sia utilizzata da altre persone delle istituzioni che diventano obiettivi sensibili per la criminalita’”.

One thought on “Ars, inizia la svolta. Ardizzone rinuncia all’auto blindata, Venturino all’auto blu e a 3.244 euro mensili”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.