Evidenza

Crollate due palazzine, due morti e due ancora sotto le macerie – foto

Gli abitanti delle due palazzine crollate la scorsa notte a Palermo in via Bagolino avevano dato l’allarme al centralino dei vigili del fuoco poco prima del cedimento. I residenti si erano allarmati per i forti scricchioli che avevano sentito. Sul posto erano gia’ arrivati i pompieri che stavano facendo allontanare gli occupanti dei due immobili quando e’ avvenuto il crollo. Sotto le macerie sono rimaste quattro persone, due delle quali mancano ancora all’appello: Maria La Mattina, 80 anni, e Elena Trapani, 74 anni. Estratti i cadaveri del marito della prima, Ignazio Accardi, 82 anni, e del nipote della seconda, Antonino Cina’, 54 anni. Nei due edifici abitavano sette famiglie, e la gran parte e’ riuscita ad abbandonare la casa prima del crollo. Alcune persone sono rimaste ferite dai calcinacci, ma le loro condizioni non sono apparse preoccupanti. Ancora da accertare le cause del cedimento strutturale dei due edifici, su uno dei quali era stata recentemente realizzata una sopraelevazione che aveva aggiunto un quarto piano alla palazzina. Secondo quanto ricostruito, i residenti da qualche tempo lamentavano di sentire scricchiolare i pavimenti e i muri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.