Attualità

La scure di Crocetta sulle fondazioni

Le anomalie  hanno fatto scattare il giro di vite sulle Fondazioni che beneficiano di fondi pubblici finite nel mirino del governatore Rosario Crocetta che ha avviato una indagine approfondita. Il governo ha disposto che ogni dipartimento assicuri “una periodica acquisizione dei documenti contabili” delle Fondazioni per accertare “la sussistenza delle condizioni che legittimano” la loro iscrizione nel registro. I dipartimenti dovranno trasmettere in modo “costante” il risultato delle verifiche alla segreteria generale della Regione, da cui dipende la tenuta del registro e che ha riscontrato le anomalie segnalate al governo. Se dovessero emergere “omissioni, ritardi, manchevolezze e situazioni similari” la Regione potrà procedere alla nomina di un commissario. In una delibera indirizzata a tutti i dipartimenti regionali, il segretario generale, Patrizia Monterosso, sottolinea che il “principale strumento” dell’attività di controllo e vigilanza “é la verifica della situazione patrimoniale e contabile delle fondazioni” che deve attuarsi “attraverso l’esame dei bilanci” preventivi e consuntivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.