Comunicati stampa Cultura

“Crossing Over ” a Scicli per non smettere di sognare una Sicilia migliore

Raso rosso a pois bianchi. La Happiness Flag, la “bandiera della felicità”, vessillo-logo della cultura del Contemporaneo in Sicilia promossa a Favara (Ag) dal FARM Cultural Park, è arrivata oggi a Scicli. La bandiera di chi ha ancora voglia di sognare, e non rinuncia a impegnarsi per una Sicilia migliore, sventola da oggi dai balconi di CLANG, il nuovo spazio espositivo in via Mormino Penna che sarà inaugurato con la performance “CROSSING OVER. Frequenze di ricombinazione”, progetto di Sasha Vincial quale prendono parte decine di artisti emergenti giunti appositamente da tutta Italia e impegnati in questi giorni nell’allestimento degli spazi.

L’appuntamento è per le 18  di domenica 23 dicembre, fra i banchi della chiesa di San Giovanni Evangelista, che, in nome dell’arte contemporanea, vedrà avvicendarsi esponenti del mondo istituzionale, religioso e accademico.

“CROSSING OVER. Frequenze di ricombinazione” (letteralmente attraversamento) è una singolare performance artistica che, nell’arco della stessa serata, coinvolgerà – attraversandoli, appunto – tre luoghi deputati della collettività: la Chiesa di San Giovanni Evangelista, il Municipio, sede del Comune di Scicli – che ospiterà un’installazione site-specific di Sasha Vinci – e uno degli edifici storici della via Mormino Penna trasformato nella sede di CLANG e destinato a diventare un importante presidio dei multiformi linguaggi delle arti contemporanee.

Interverranno il Sindaco di Scicli, Franco Susino, l’Assessore alla Cultura Vincenzo Iurato, alcuni critici del team di CROSSING OVER. Il direttore artistico Sasha Vinci presenterà il calendario 2013 degli eventi di CLANG, fra cui la rilettura in chiave contemporanea del celebre Cristo di Burgos – opera del Seicento di origine spagnola esposta nella navata della Chiesa di San Giovanni Evangelista e ribattezzata dalla gente “Cristo in gonnella” – di cui parleranno il critico Paolo Nifosì e il parroco padre Antonio Sparacino.

Quindi la scena si sposterà da CLANG per l’inaugurazione dello spazio espositivo e, contestualmente, della performance collettiva CROSSING OVER. Infine, nell’atrio del Comune di Scicli, sarà svelata l’installazione site-specific dell’artista Sasha Vinci.

Fra i partner di CROSSING OVER figurano associazioni culturali attive nella promozione dell’arte contemporanea in Italia: Balloon, Pass/o, Sponge, Rave e le FARM Cultural Park di Favara (Ag).

Gli artisti di “CROSSING OVER. Frequenze di ricombinazione”

Rebecca Agnes (Pavia, 1978), Domenico Buzzetti (Morbegno, SO, 1981), Daniele Cascone (Ragusa, 1977), Stefano Cumia (Palermo 1980), Doren (1990), Giovanni Gaggia (Pergola, PU, 1977), Silvia Idili (Cagliari, 1982), Valentina Miorandi (Trento, 1982), Concetta Modica (Modica, 1969), Viola Mondello (Messina, 1983), Carmelo Nicotra (Agrigento, 1983), Persisters (due sorelle), Piero Roccasalvo Rub (Siracusa, 1974), Adriano Savà (Scicli, 1971), Francesco Tagliavia (Palermo, 1985), Sasha Vinci (Modica 1980), VVVB (gruppo di artisti anonimi costituito a Bologna).

I curatori e i critici d’arte di CROSSING OVER

Mauro Aprile Zanetti, Valentina Lucia Barbagallo, Salvatore Davì, Federica Mariani, Giuseppe Mendolia Calella, Gloria Occhipinti, Giovanni Tidona, Martina Tolaro e Maria Giovanna Virga.

 

Il progetto CROSSING OVER sarà visibile presso CLANG fino al 20 gennaio 2013. Orari 17-22. Ingresso gratuito.

Info www.clangsite.it – Tel. 338.220.5112 – 380.51.34.687

One thought on ““Crossing Over ” a Scicli per non smettere di sognare una Sicilia migliore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.