Attualità

Ars, la manovra finanziaria ‘congela’ i forestali

Novita’  sul fronte del contenimento della spesa nel settore dei forestali nella legge di stabilita’ presentata all’Ars dalla giunta Crocetta. Il governo nel biennio 2013-2014 blocca il contingente degli operai a tempo indeterminato fissando il tetto massimo nel numero dei lavoratori alla data del 31 dicembre 2012. Non si procedera’ ad alcuna sostituzione dei soggetti a qualsiasi titolo fuoriusciti. Tra gli incentivi allo sviluppo, il governo fissa in 18 milioni di euro il fondo per le borse di studio nella sanita’. A partire dall’esercizio 2014, la Regione eroghera’ 31 milioni di euro all’anno per la gestione dei dissalatori e per il 2013 viene istituito un fondo per il microcredito a sostegno di attivita’ artigianali e di piccole e medie imprese pari a due milioni di euro. Nella legge di stabilita’, infine, il governo stima in 204 milioni di euro il saldo netto da finanziare. “Tenuto conto degli effetti della presente legge -si legge nel documento- per il 2014 e il 2015 e’ determinato un saldo netto rispettivamente di 231 e 257 milioni di euro”. Il provvedimento contiene anche autorizzazioni per operazioni finanziarie pari a 40 milioni di euro per l’esercizo finanziario del 2013 e e in altri 40 milioni per il 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.