Politica

Primarie Pd, Giannone: “Metti che un candidato faccia parte di una congrega religiosa……”

Registriamo il primo malumore rispetto alle elezioni avvenute ieri, per individuare i candidati del Partito Democratico da “inserire” in lista con l’obiettivo di eleggerli al Parlamento.

A questo proposito il prof. Enzo Giannone, autorevole esponente della sinistra e consigliere comunale eletto nelle liste del Pd a Scicli, così si esprime:

“Metti che alle primarie del PD un/una candidato/a faccia parte di una congrega religiosa o similare, metti che questa si mobiliti e che ti faccia raccogliere qualche centinaio di voti in una provincia e diventi un/una candidato/a con possibilità di essere eletto/a in Parlamento. Ma tutto questo che c’entra col PD? O meglio il PD è o non è un partito di sinistra? Pensavo che fosse il partito del socialismo democratico, finalmente… Avevo capito che Bersani era andato in giro in Europa per dire questo… O forse no?

Addirittura ben 343 votanti alle primarie del PD a Scicli, record storico! Mai così in basso, nel 2011 appena 90 iscritti al PD che scelgono i candidati alle primarie che vengono poi votati da 343 persone, circa il 2% del corpo elettorale, ovvero dei cittadini che possono votare. Si diventa deputati con gli stessi voti – uno più, uno meno – di un consigliere comunale! Anzi l’elezione per il consiglio comunale è molto più difficile, perché i candidati sono centinaia. Come avevamo pronosticato in molti, da Uccio Barone al sottoscritto, si è determinata una situazione di candidature senza rappresentanza democratica vera e partecipata, ovvero esattamente l’opposto dello spirito e dell’obiettivo principale delle primarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.