Attualità Economia

I mercati non reagiscono bene al dopo voto

“I mercati sono preoccupati per l’eventualita’ che non possa essere formato un governo stabile e che la situazione di incertezza prosegua per altre settimane”. E’ il commento di Credit Suisse al risultato delle elezioni. “Il nuovo parlamento non dovrebbe riunirsi formalmente prima di meta’ marzo”, sottolinea la banca svizzera, “e alcuni politici italiani stanno gia’ suggerendo che potrebbe essere necessario tornare alle urne.In una nota dedicata alle prospettive aperte dal risultato elettorale, Barclays sottolinea che “l’instabilita’ politica e’ destinata a prevalere nel breve termine e rallentare l’applicazione delle necessarie riforme strutturali, a meno che non venga formata una grande coalizione tra Pd, Pdl e centristi”. “L’Italia non puo’ rischiare di essere intrappolata in uno stallo politico prolungato”, avverte l’istituto di credito inglese, altrimenti “le probabilita’ che l’Italia chieda una linea di credito precauzionale aumenteranno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.