Comunicati stampa

Dipasquale “punta” su Cosentini come Sindaco di Ragusa

Presentate le tre liste che appoggeranno la candidatura a sindaco di Ragusa di Giovanni Cosentini. Nella sede provinciale di Territorio Ragusa, alla presenza del presidente provinciale Michele Sbezzi, del segretario cittadino Vito Frisina e del deputato regionale on. Nello Dipasquale, il candidato sindaco Giovanni Cosentini ha ribadito la propria volontà di proseguire il lavoro svolto sotto l’Amministrazione Dipasquale e di cui era vicesindaco, oltre ad offrire delle novità attraverso un programma che sarà arricchito con i contributi dei cittadini. L’obiettivo principale sarà la riduzione di spesa e sprechi, già in parte eliminati dalla precedente Amministrazione comunale, e l’avvio di una nuova fase progettuale per il capoluogo ibleo. Si riparte da dove ci si è fermati per le Elezioni Regionali, ovvero da via Roma, da piazza San Giovanni, piazza Libertà, teatro Concordia e in generale il centro storico della città. Le tre liste, che sosterranno con ben 90 candidati la candidatura a sindaco di Cosentini, sono “Territorio”, “Ragusa Domani” e “Ragusa Grande Di Nuovo”. Artigiani, studenti, operai, medici, docenti, casalinghe, commessi, commercianti tra i novanta candidati al Consiglio comunale di Ragusa. “Liste forti e di gente di buona volontà che intende non solo scommettersi in prima persona ma soprattutto lavorare con spirito di servizio per la città e in generale la collettività – ha spiegato Giovanni Cosentini – Siamo pronti a svolgere un ruolo importante per la città e lo faremo ripartendo da dove ci siamo fermati. Abbiamo un debito nei confronti della città ma posso assicurare che l’impegno sarà massimo, come sempre”. Oltre alle tre liste e ai 90 candidati consiglieri, stamani sono stati presentati anche due assessori della squadra che starà attorno a Giovanni Cosentini e tre consulenti a titolo gratuito. Per quanto riguarda gli assessori, si tratta di Gabriella Dipaquattro e di Antonio Aggius Vella. I consulenti gratuiti saranno Pinuccio La Rosa (turismo), Carlotta Schininà (cultura) e Giovanni Occhipinti (sociale). Il progetto politico, con il programma elettorale, sarà sottoposto all’esame di altri partiti che eventualmente potranno condividerlo e correre insieme verso Palazzo dell’Aquila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.