Politica

Ars, adesso si taglino le indennità!

“Questo Parlamento sara’ chiamato ad approvare il proprio bilancio interno, ci siamo detti che questa e’ una casa di vetro e il bilancio sara’ di vetro. Il bilancio sara’ approvato dopo attento esame perche’ non abbiamo nulla da nascondere”. Lo ha detto il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone intervenendo in Aula. “Questo Parlamento -ha aggiunto- ha gia’ proceduto a ridurre di un milione di euro le somme spettante a personale perche’ ci rendiamo conto che bisogna creare empatia con i cittadini siciliani. Non possiamo sfuggire all’applicazione del decreto Monti con la riduzione delle indennita’ dei parlamentari e dei trasferimenti ai gruppi, obbligo a cui non possiamo sottrarci”. “Si parla ancora dei costi della politica, applichiamo il decreto Monti punto e basta”, ha oservato ancora Ardizzone, che ha spiegato: “Nel bilancio pluriennale a partire dal 2014 caleranno tutte le indennita’ e ai gruppi andranno 5 mila euro a parlamentare l’anno. Noi adesso non lo possiamo fare perche’ avevamo altre scadenze. Mi auguro che saremo la prima regione a statuto speciale ad applicare il decreto Monti perche qua si fa favola e teoria”

Il Presidente Crocetta aggiunge: “Si parla di ridurre i costi? Bene, cominciamo a diminuire gli stipendi, i costi delle Regione, equiparare i costi dei burocrati dell’Assemblea a quelli della Regione. Applichiamo la riduzione del venti per cento degli stipendi dei dirigenti della Regione anche ai dipendenti dell’Assemblea. Abbiamo abolito un mare di cose, ma cominciamo a farle queste cose, con rapidita’”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana intervenendo in Aula a Palazzo dei Normanni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.