Attualità

Muos, Crocetta: “Revocata l’autorizzazione”

“L’assessorato al Territorio e Ambiente ha revocato definitivamente l’autorizzazione del Muos di Niscemi”. Lo ha ribadito il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, a palazzo d’Orleans, per placare “definitivamente le polemiche” collegate alla realizzazione del sistema di comunicazioni satellitare della Marina militare americana Muos a Niscemi  dove domani si terra’ una manifestazione nazionale contro le antenne. L’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, ha poi confermato in un un suo comunicato che “sono state revocate definitivamente le autorizzazioni della Regione Siciliana per il Muos di Niscemi”. L’assessore il 5 febbraio scorso aveva ricevuto dal presidente Rosario Crocetta il mandato per il ritiro dei provvedimenti autorizzatori rilasciati dal precedente governo al sistema di comunicazione satellitare statunitense. L’avvio della procedura di revoca era stato comunicato gia’ l’11 febbraio scorso. “Considerato che la Marina Militare degli Stati Uniti non ha ancora sospeso i lavori e che pertanto -si legge nel comunicato- sussistono motivi di interesse pubblico, visto che ad oggi mancano indagini preliminari circa le interferenze del Muos rispetto alla navigazione aerea relativa all’ aeroporto di Comiso e studi in materia di tutela della salute dalle esposizioni elettromagnetiche e di tutela ambientale, l’assessorato regionale Territorio e Ambiente ha disposto la revoca dell’autorizzazione con prescrizioni – rilasciata con nota prot. n. 43182 del 28 giugno 2011 – all’installazione del sistema di comunicazione satellitare Muos”. L’assessore sottolinea: “Come aveva assicurato il presidente Crocetta stiamo dando corso a tutti gli atti necessari a sostenere le richieste provenienti dai cittadini e dalle associazioni che esprimono la nostra stessa preoccupazione per gli effetti che l’impianto satellitare potrebbe avere sulla salute e sull’ambiente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.