Politica Ragusa

Amministrative a Ragusa, cosa sta succedendo?

A Ragusa continuano le operazioni  in vista delle amministrative di giugno per dare alla città un nuovo sindaco.  Nella coalizione non c’è molta chiarezza e forse dovremmo partire da questa domanda:  quale coalizione? L’asse doveva essere quella del Centro sinistra in tutti i Comuni, per intenderci, la coalizione regionale doveva essere mantenuta anche a livello comunale. Le indicazioni erano chiare ma non è stato altrettanto automatico riuscire a realizzare le indicazioni delle segreterie regionali. Il primo strappo, che forse è anche lo strappo primario arriva dall’onorevole Dipasquale che si destreggia tra Territorio, sua creatura, e il Megafono del Presidente Crocetta al quale ha aderito ufficialmente. Dipasquale dovrebbe appoggiare  Giovanni Cosentini, ex  vicesindaco durante la guida della città del deputato regionale il quale dopo avere ufficializzato la sua candidatura da tempo e avendo già iniziato la sua campagna elettorale, non ha voluto sentire parlare di primarie. Se, come pare, Dipasquale appoggia Cosentini lo farà con Territorio, e il Megafono? Cosa farà?   Il tavolo che vedeva l’asse Megafono, Pd, Udc pare traballare in virtù di questo primo smottamento che lascia poco margine al dialogo. In realtà a dialogare pare siano  rimasti in questo momento Pd e Udc.

Non è ancora chiaro il quadro nel centrodestra diviso tra la trasversalità degli accordi del Pdl e Ciccio Barone, in lizza con una serie di liste civiche che godono anche dell’appoggio dell’area ex Pid, con in testa Innocenzo Leontini, e di Grande Sud con il neo senatore ragusano Gianni Mauro.

Il candidato a sindaco di Ragusa del Movimento 5 Stelle che parte con i favori del trend delle Politiche dove ha ottenuto un  40 %, dovrebbe essere Piccitto che si potrebbe avvantaggiare di tutte queste spaccature interne oltre ad essere già di suo un bacino di un voti di  chi chiede una politica diversa.  I grillini, hanno già pubblicato in rete il bando per la selezione degli assessori che verranno scelti sulla base dei curricula inviati al meet up ibleo.

La situazione è tutt’altro che definita e forse avere ritardato di quindici giorni la tornata elettorale potrebbe giovare a chi in questi momento sta attraversando un forte momento di confusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.