Cronaca Evidenza Modica

Amnesia totale per Nino Profetto

E’ affetto da sintomi di amnesia totale momentanea, il pizzaiolo Nino Profetto, il cinquantunenne scomparso per quasi quattro giorni da casa. L’uomo, già dimesso dall’Ospedale Maggiore, e’ stato interrogato dalla polizia per fare luce su una vicenda che presenta aspetti ancora oscuri. Profetto ha consegnato agli inquirenti una certificazione medica con la quale viene attestato il suo stato di amnesia. Ha, comunque, escluso di essersi mai rivolto per prestiti ai cosiddetti “cravattai” ma di essere, semmai, vittima di un forte stress dovuto alla sua attività, un bar che apriva di prima mattina e un ristorante che chiudeva a tardissima sera, e a problemi economici dovuti alla crisi che sta investendo il suo lavoro. Profetto ha aggiunto di ricordare sommariamente di avere vagato per la cava, perdendo la cognizione del tempo.La polizia non sembra molto convinta di questa versione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.