Evidenza

Emergenza lavoro, a Ragusa 364.178 ore di cassa integrazione

Rispetto ai primi tre mesi del 2012, quando sono state autorizzate 9.640.839 ore di cassa integrazione, quest’anno si e’ gia’ a quota 10.135.093. Solo a marzo sono state autorizzate 4.839.882 ore di casa integrazione rispetto alle 2.239.850 di febbraio. Se quella straordinaria e’ raddoppiata, quella in deroga e’ addirittura decuplicata passando da 210.678 a 1.905.615. Sono i numero forniti dalla Uiltucs Uil, che evidenzia come nel complesso le stime parlano di 13.176 lavoratori in cassa integrazione a febbraio, mentre a marzo sono 28.470.Ma il taglio delle risorse ha visto alcune categorie di lavoratori, soprattutto chi beneficiava del sussidio da piu’ tempo, restare esclusi dagli accordi. Per il segretario della Uiltucs Uil Sicilia, Pietro La Torre, l’intesa con Roma va rivista: “Le numerose esclusioni che si sono realizzate – aggiunge – a causa dei cambiamenti introdotti con l’ultimo accordo, vanno riprotette, evidentemente utilizzando il dovuto equilibrio nella valutazione delle crisi aziendali e della capacita’ effettiva di riassorbimento dei lavoratori in attivita’ produttive”. Nell’Isola e’ il settore dell’industria a pagarne le conseguenze con 2.558.552 ore autorizzate a marzo, seguito dal commercio a quota 1.741.195. Tra le province e’ Palermo la piu’ colpita dalla crisi con 3.233.378 ore autorizzate nei primi tre mesi dell’anno (lo scorso anno furono 4.771.372). Segue Catania con 1.867.114 (contro il dato di 1.322.031 del 2012). Ad Agrigento invece la situazione e’ precipitata: dalle 284.704 ore autorizzate tra gennaio e marzo 2012 si e’ passati a 726.211 ore. Male anche a Caltanissetta, passata da 282.132 ore a circa 503 mila e a Ragusa (265.735 nel 2012 contro 364.178 del 2013) e Siracusa (un milione e 300 mila ore nel 2012, quasi un milione e 700 mila nel 2013). La situazione e’ comunque critica in tutto il Mezzogiorno, dove nel primo trimestre del 2012 erano state autorizzate 53.264.059 ore di cig, mentre quest’anno siamo gia’ a quota 60.518.497.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.