Attualità

Venerina Padua interviene al Senato sulla chiusura della casa circondariale di Modica

La Senatrice Padua ha potuto già oggi richiamare l’attenzione dell’intera Assemblea del Senato per evidenziare la gravità della previsione da parte del Ministero di Giustizia della chiusura delle case circondariali di Modica, Mistretta e Nicosia.

Pur in presenza di oggettive ragioni che hanno spinto il Ministero ad una simile determinazione, la Sen. Padua ha portato l’Aula a considerare come primaria l’attenzione alla persona che, di seguito ad una sua personale visita, ha visto realizzata in maniera straordinaria presso la Casa Circondariale di Modica.

La Padua ha chiesto fortemente che venga rispettata la finalità costituzionale di recupero sociale e civile delle persone detenute e che, in queste strutture, per la piena collaborazione tra Direzione, Polizia Penitenziaria e tutti gli altri soggetti chiamati a ivi operare, trova piena attuazione.

I soggetti detenuti in questa struttura – ha evidenziato la Padua nel suo intervento – con il loro lavoro di manovali, idraulici, elettricisti hanno reso dignitosi l’intera struttura carceraria e le celle che li ospitano. Hanno la possibilità di avere le docce con acqua calda e fredda, hanno pulito gli arenili di Modica e, con un progetto della sovrintendenza, stanno per iniziare l’apertura della struttura monumentale.

Da qui un forte appello al Senato ed al Governo di garantire – mantenendo simili positive strutture – la speranza di recupero a queste persone ed alle loro famiglie.

Non si può – a parere della Senatrice Padua – cancellare con un taglio di forbice un modello esemplare che ha diritto di diventare patrimonio e conoscenza del nostro Paese. La senatrice, ha inoltre, annunciato che presenterà a breve un’interrogazione urgente sul tema.

Un appello che ha trovato il riscontro e gli applausi dei Gruppi del PD e del M5S.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.