Attualità Comunicati stampa Ragusa

M5S, Piccitto ed i consiglieri si presentano alla città

Mentre alla Camera dei Deputati andava in onda lo spettacolo di fine stagione, replicato mille volte come le puntate del “Tenente Colombo”, a Ragusa scoppiava la novità politica ed elettorale che tutti aspettavano.

Presso la sala grande del City, completamente gremita di sostenitori e di candidati consiglieri, Federico Piccitto ha annunciato alla città di Ragusa la sua partecipazione alla campagna elettorale per la carica di Sindaco, con il dichiarato fine di raggiungere l’obiettivo già al primo turno, anche semplicemente con il 50,01%.

Sogni, speranze, ingenue utopie? Dall’entusiasmo raccolto fra i presenti e dall’approvazione che gli Attivisti ascoltano durante i Gazebi in Movimento che, costantemente, vengono organizzati nei mercatini rionali e settimanali in giro per la città, non si direbbe proprio. I cittadini ragusani, liberi da orecchie indiscrete, si riversano ai Gazebi per raccontarci le loro mille angosce, le enormi difficoltà nel continuare a vivere con lo stesso tenore di vita di due o tre anni fa, la morsa della crisi, della disoccupazione che invade le case, della paura di un futuro incertissimo, tutto ciò si intreccia con l’amarezza di continuare a sopportare le spavalderie e i privilegi della casta ragusana.

La presenza dei tanti sostenitori ha confermato ciò che si sente “nell’aria”, ovvero, disaffezione rispetto ai vecchi soloni della politica cittadina, insofferenza verso coloro i quali dovrebbero difenderci ed invece non fanno altro che scaricarci problemi creati da loro stessi, vedi emergenza idrica e mancata raccolta differenziata, quindi il desiderio irrefrenabile di un vero, autentico, completo rinnovamento dei nostri rappresentanti istituzionali, soprattutto comunali.

Federico Piccitto, con la sua solita, nota e gentile determinazione, con estrema chiarezza e precisione, con grande semplicità ha saputo tracciare le “strade” che il Movimento percorrerà durante la campagna elettorale, quelle che ha già percorso in questo lungo anno di autorganizzazione interna, di studio e di formazione politica e quelle che, da futuro Sindaco, intenderà realizzare per azzerare il passato e ripartire da ciò che di buono la città miracolosamente conserva ancora.

Sorprendente la spontaneità di Piccitto che è comunque apparso ben concentrato sull’avventura, sulle difficoltà, sulle problematiche e sul travaglio che lo aspettano. Semplice e solida anche la “vision” illustrata: niente giri di parole, nessun termine politichese, nessuna promessa in cambio di voti facili, nessuno slogan. Esclusivamente competenza, proiezione verso l’efficienza, focalizzazione verso l’obiettivo da raggiungere.

A parte la naturale performance di Federico Piccitto, la mattinata si è presentata ricchissima di emozioni, di interventi molto appassionati, di grande calore umano e di una grande e sincera voglia di vivere la comunità ragusana con rinnovata fiducia e spirito altruistico; nella sala si è fin dall’inizio materializzata la volontà di “cambiare registro”, le lacrime commosse di alcuni intervenuti hanno fatto il resto: il Movimento 5 Stelle di Ragusa ha compreso che la battaglia elettorale sarà dura, che l’obiettivo non è “vincere” le elezioni ma far vincere la città e che i cittadini, dal candidato Sindaco Piccitto e dai candidati consiglieri, si aspettano una sorta di “liberazione” dalla casta e un radicale rinnovamento.

Il Movimento 5 Stelle di Ragusa, da oggi, è pronto per confermarsi come la prima e più rappresentativa forza politica della nostra città. Obiettivo statistico: continuare la marcia intrapresa con il 32,43% delle scorse elezioni regionali e, quindi, passare dal 40,93 delle elezioni politiche di gennaio al già dichiarato 50,01% nel prossimo giugno amministrativo.

Qusti i punti del programma di M5S:

Riduzione dei costi della politica, azzerando sprechi e privilegi insopportabili.

Promozione ricchezze turistiche: mare, barocco, paesaggio, enogastronomia.

Riqualificazione urbanistica secondo principi di sostenibilità e di bioedilizia.

Investire in arte e cultura; valorizzando i palcoscenici e i talenti della città.

Obiettivo rifiuti zero, raccolta differenziata porta a porta, lotta al degrado.

Semplificazione della burocrazia, monitoraggio on-line delle proprie istanze.

Integrazione sociale, attenzione alle nuove povertà e ai cittadini in disagio.

Trasparenza della pubblica amministrazione e percorsi di bilancio partecipato.

Tutela coerente dei beni comuni e dell’acqua, dell’ambiente e della bellezza.

Azioni amministrative volte ad agevolare l’accesso e/o il ritorno al lavoro.

Promuovere lo sport e le attività aggregative come componenti formative.

Sostenere la partecipazione diretta e reale dei cittadini alle scelte istituzionali.

Accesso gratuito alla rete internet: un diritto, come l’illuminazione e l’acqua.

Nuove mobilità: metropolitana di superficie, auto-condivise, bici pubbliche.

Messa in sicurezza delle scuole e dei luoghi di aggregazione dei nostri ragazzi.

Protezione delle produzioni locali e delle piccole e medie attività commerciali.

Potenti azioni di incentivo alla ri-abitazione dei centri storici della nostra città.

Espansione verde urbano, creazione parchi locali e aree per animali domestici.

Contributi/sostegni comunali per fonti rinnovabili ed efficienza energetica.

Favorire i prodotti agricoli a km zero e tutela delle antiche masserie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.