Comunicati stampa Scicli

C.C. N. Siclis Val di Noto esprime soddisfazione ma chiede più sinergia

“Esprimiamo soddisfazione per il decreto emanato dall’Assessorato regionale delle Attività Produttive, sui finanziamenti per i Centri Commerciali Naturali della Sicilia,” A dirlo il Presidente del Centro Commerciale naturale Siclis Rete Val di Noto, Ignazio Ventura e il Presidente del Centro Commerciale di Donnalucata Rete Val di Noto Peppe Causarano. “La soddisfazione c’è anche se a metà perché alcune imprese non sono state finanziate, abbiamo avuto 6 imprese del consorzio di Donnalucata e 5 di Scicli ammesse a finanziamento, ma altre escluse tra  le quali quelle del consorzio e cercheremo di capire il perché”.

“In  ogni caso è stato premiato il duro lavoro avviato già nel 2011 che ora produce importanti risultati, ma certamente si poteva fare di più e meglio se fossimo riusciti a creare maggiore sinergia e se un maggior numero di commerciante avrebbe scommesso di più sulla buona risultanza dell’iniziativa. Non sono mancati momenti difficili, i ritardi nella graduatoria e altre problematiche hanno creato a volte difficoltà  nel tenere uniti i singoli commercianti, ma oggi stiamo raccogliendo il frutto di un duro lavoro che viene ripagato. Questo è solo l’inizio di un percorso che siamo certi porterà ad una riqualificazione delle nostre attività commerciali. Adesso infatti si apre una nuova fase, sottolineano i presidenti, ci saranno altri bandi ai quali potranno partecipare solo i centri Commerciali accreditati come lo sono i nostri. Per questo il nostro vuole essere un invito ad altri commercianti del nostro territorio ad entrare  all’interno dei Centri commerciali per cercare di fare una politica sinergica dove insieme  coinvolgendo anche l’amministrazione Comunale   si lavora per l’obiettivo comune che è il miglioramento del nostro territorio e la crescita delle nostre attività”.

Si attuano già adesso azioni per la riqualificazione delle aree interessate alla realizzazione di servizi comuni e per la promozione di produzioni locali; interventi di fidelizzazione della clientela; identificazione e realizzazione di un marchio comune .Sono tutte risorse che potranno essere investite nella promozione dell’area del CCN, non solo come finanziamenti alle singole imprese in un momento economico così delicato, ma anche come interventi complessivi e razionali di adeguamento agli standard che un’importante area commerciale deve dimostrare.

A giorni ci sarà l’assemblea dei soci per discutere le future strategie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.