Cronaca Evidenza

Centro massaggi praticava “servizi” particolari: chiedevano un extra di 50 euro

Un centro estetico cinese faceva da paravento a Palermo per un’attivita’ di prostituzione. Lo hanno scoperto i carabinieri che hanno arrestato Zhu longjun, 29 anni, Zhang Linghong, 39 anni e Xu Xiaoyan, 31 anni, quest’ultima incinta, tutti cinesi, accusati di sfruttare le due loro connazionali trovate a intrattenere sessualmente altrettanti clienti in un appartamento di via Di Marco, pubblicizzato come centro di massaggi. I massaggi venivano effettivamente praticati, poi le ragazze proponevano al cliente un “extra” per una cifra variabile tra 20 e 50 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.