Politica

Il Pd siciliano vuole anticipare il Congresso?

In uno scenario di grandi cambiamenti a livello nazionale, il Pd siciliano non è esente da scossoni che mettono in discussione la guida del partito a livello locale. “Il segretario Lupo – secondo Tonino Russo – è uscito con le ossa rotte nonostante la sua grande  capacità di non cogliere i segnali di dissenso interno.”

Per cercare di fare sintesi e rilanciare l’operato del partito la soluzione secondo un buon numero di deputati è  di chiedere la convocazione anticipata dell’assemblea regionale del Partito per avviare la fase precongressuale. “A livello nazionale sta già accadendo ben prima della scadenza naturale del mandato del segretario che concluderebbe il suo incarico a ottobre come Lupo. Non capisco perché – dice Russo – non si debba fare anche in Sicilia.”

Se nazionalmente il partito si interroga su soluzioni da ricercare quanto prima, in Sicilia  dicono alcuni deputati ” abbiamo la necessità di partire con la discussione sui nostri problemi al più presto possibile. Ciò non significa necessariamente celebrare in tempi differenti il congresso regionale da quello nazionale. Ma in ragione delle nostre peculiarità, le vicende siciliane devono avere una centralità nella discussione congressuale”.

Insomma è tempo di  resa dei conti anche a livello regionale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.