Comiso Cronaca Evidenza Ragusa

Scoperto spaccio di droga tra studenti che marinano la scuola

I carabinieri della Compagnia di Ragusa hanno arrestato uno studente ragusano diciasettenne e denunciato a piede libero un sedicenne comisano, anch’egli studente, responsabili entrambi di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Una terza persona, un ventenne comisano è stato segnalato al Prefetto per uso di stupefacenti. I cinque giovani chiacchierano spensierati al bar discutendo di prezzo d’acquisto di una certa cosa, in quel momento erano lì due carabinieri in borghese che capiscono al volo e, quando i ragazzi decidono di riprendere l’auto per andare da qualche parte a provarla,  li seguono con l’auto civetta. In un parcheggio di un centro commerciale, quando vedono che uno dei giovani mostra  agli altri un lungo spinello appena confezionato, i due militari si presentano. I cinque vengono fatti scendere dall’auto e perquisiti; vengono rinvenuti, lo spinello,  un involucro di plastica con dentro un grammo di marijuana ed  un sacchettino da congelatore contenente altri quaranta grammi di “erba”. Portati in caserma, gli studenti del “Besta” di Ragusa hanno raccontato che  il sedicenne comisano l’aveva acquistata dal diciassettenne ragusano per poi rivendersela tra i suoi amici. Nella perquisizione a casa del ragusano sono saltati fuori altri ventidue grammi di marijuana e tre dosi (un grammo) di cocaina. Quest’ultimo è stato quindi dichiarato in stato d’arresto e  accompagnato al centro per minori di Catania, a disposizione dell’autorità giudiziaria minorile.  Il comisano invece se l’è “cavata” con una denuncia a piede libero, sempre per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.